Coppa Italia: Udinese-Cesena 4-2 dopo i supplementari

(AGI) - Udine, 3 dic. - Ci sono voluti due tempi supplementariall'Udinese di Stramaccioni per batte il Cesena al Friuli eapprodare agli ottavi di Tim Cup. La gara, molto equilibrata ecombattuta, alla fine ha premiato i padroni di casa, chevincendo con il punteggio di 4-2 hanno cosi' accesso agliottavi di finale di Coppa Italia dove a gennaio incontrerannoil Napoli. Di Djuric al 4' del primo tempo il colpo di testache consente ai romagnoli di passare in vantaggio. Al 20'l'immediato pareggio bianconero firmato dal brasiliano Allan,mentre e' un'eurogol del portoghese Bruno Fernandes

(AGI) - Udine, 3 dic. - Ci sono voluti due tempi supplementariall'Udinese di Stramaccioni per batte il Cesena al Friuli eapprodare agli ottavi di Tim Cup. La gara, molto equilibrata ecombattuta, alla fine ha premiato i padroni di casa, chevincendo con il punteggio di 4-2 hanno cosi' accesso agliottavi di finale di Coppa Italia dove a gennaio incontrerannoil Napoli. Di Djuric al 4' del primo tempo il colpo di testache consente ai romagnoli di passare in vantaggio. Al 20'l'immediato pareggio bianconero firmato dal brasiliano Allan,mentre e' un'eurogol del portoghese Bruno Fernandes alloscadere del primo tempo a permettere il controsorpasso aifriulani. Ad inizio ripresa e' un colpo di testa di Succi aristabilire la parita'. L'equilibrio regna sovrano nonostanteil Cesena rimanga in dieci per l'espulsione di Volta e siarriva ai tempi supplementari, dove prima il brasiliano LucasEvangelista, alla sua prima rete in Italia, e poi il franceseThereau, staccano il biglietto per gli ottavi di finale. Partenza sprint per il Cesena, che passa immediatamente invantaggio grazie ad un preciso colpo di testa di Djuric sulpreciso cross di Mazzotta dalla sinistra. La corsia di sinistraromagnola funziona benissimo e infatti e' nuovamente Mazzotta amettere in mezzo un pallone teso e invitante, sul quale pero'questa volta Djuric non riesce ad arrivare. Sugli sviluppidell'azione e' il giovanissimo Valzania a provare laconclusione, ma Scuffet si salva come puo'. Il piu' pericolosodell'Udinese e' invece il brasiliano Allan, il quale al 20' suuno splendido assist di Bruno Fernandes, entra in area dallasinistra, lascia sul posto Capelli e poi manda la palla con untiro potente alle spalle di Agliardi. Alla mezzora lo spagnoloGeijo si trova sui piedi la palla per il suo primo golitaliano, ma il suo splendido tiro a girare si stampa sul palo.Ancora piu' clamorosa l'occasione che capita al giovaneattaccante friulano pochi minuti piu' tardi, quando viene messotutto solo davanti ad Agliardi, ma la sua conclusione e' dadimenticare. L'Udinese e' in pressione continua e colpisce unaltro legno con Pasquale, che da posizione ravvicinata nonriesce a concretizzare una corta respinta di Agliardi su tirodi Pinzi. Il gol del vantaggio friulano e' nell'aria e arrivaad un minuto dal termine della prima frazione di gioco:passaggio "no look" di Pasquale a Fernandes sugli sviluppi diun calcio d'angolo e il portoghese si inventa un tirofenomenale da fuori area che si spegne alle spalle dell'estremodifensore ospite. Nella ripresa i romagnoli ristabiliscono laparita' dopo nemmeno dieci minuti grazie ad un colpo di testadi Succi sugli sviluppi di un calcio di punizione. A rimetterenei guai Bisoli pero' e' un'entrata scomposta di Volta che glicosta il cartellino rosso. L'Udinese pero' non approfittadell'uomo in piu' e il match si trascina fino ai tempisupplementari.Nell'extra time e' sempre la squadra diStramaccioni a tenere in mano le redini del gioco, con ilCesena che arretra progressivamente la sua posizione. Al 9' ilgoal della liberazione dei friulani lo sigla il brasilianoLucas Evangelista, molto bravo a ribadire di testa in rete unarespinta di Agliardi su cross di Pasquale. Nel secondo temposupplementare e' poi Thereau a mettere il timbro sullaqualificazione con la rete del 4-2. (AGI).