Champions league: la Juve vince 2-0 in Svezia contro il Malmoe

(AGI) - Roma, 27 nov. - La Juventus e' a un passo dagli ottavidi Champions League. Grazie alla vittoria per 2-0 in Sveziacontro il Malmoe firmata da Llorente e Tevez, ai bianconeri diAllegri bastera' non perdere allo Stadium tra due settimanecontro un Atletico Madrid che stasera ha travolto l'Olympiacose che arrivera' a Torino sicuro della qualificazione e delprimo posto nel girone. Insomma, l'obiettivo e' a vicinissimoper Tevez e compagni grazie al successo in terra svedese anchese (la Roma lo insegna) servira' la massima attenzione finoalla fine. Dopo un paio di iniziative

(AGI) - Roma, 27 nov. - La Juventus e' a un passo dagli ottavidi Champions League. Grazie alla vittoria per 2-0 in Sveziacontro il Malmoe firmata da Llorente e Tevez, ai bianconeri diAllegri bastera' non perdere allo Stadium tra due settimanecontro un Atletico Madrid che stasera ha travolto l'Olympiacose che arrivera' a Torino sicuro della qualificazione e delprimo posto nel girone. Insomma, l'obiettivo e' a vicinissimoper Tevez e compagni grazie al successo in terra svedese anchese (la Roma lo insegna) servira' la massima attenzione finoalla fine. Dopo un paio di iniziative senza esito del Malmoe conThielin, e' la Juventus attorno al quarto d'ora a farsipericolosa con un sinistro di Vidal (unico cambio rispetto altrionfo dell'Olimpico, gioca dietro Llorente e Tevez al postodi Pereyra) frutto di un'accelerazione di Lichtsteiner: Olsenrespinge. Su un campo in pessime condizioni, la squadra diAllegri e' ben lontana da quella ammirata contro la Lazio, matra il 29' e il 36' sfiora per due volte il gol Marchisiosplendidamente imbeccato da Pirlo prima e Vidal dopo. In questaoccasione strepitosa la parata di Olsen.Malmoe pericoloso nelfinale: Rosenberg lavora un bel pallone per Forsberg,sull'uscita di Buffon palla sull'esterno della rete. Al rientro Juve piu' convinta e ancora minacciosa dalleparti di Olsen con il solito Marchisio, mentre Tevez non arrivaal tap-in vincente: e' comunque il prologo al meritatovantaggio bianconero, lo firma Llorente in contropiede. Lospagnolo, fin li' in ombra, si infila tra Helander e Johansson,evita Olsen in uscita e con il sinistro tocca in rete. Piu'sicura, la Juve va con Marchisio al quarto tentativo personale,Llorente spreca due volte di testa, Tevez non la piazza e ilMalmoe - con tanto cuore ma poca tecnica - tutto sommato restain gara, riuscendo con Adu a impegnare Buffon (65'). La Juvegestisce il finale senza soffrire e sbaglia clamorosamente ilbis, con Morata - da poco entrato per Llorente - che centra latraversa a porta vuota. Poco male, perche' Tevez all'88' troval'angolino in contropiede (assist di Pogba) e chiude i contitra le proteste per una presunta spinta di Morata su Johansson,che viene espulso. Finisce 2-0, missione compiuta per la Juve,anche se Buffon ci mette lo zampino sulla girata di Rosenbergin pieno recupero. (AGI).