Champions: Juve-Malmoe 2-0, doppietta di Tevez in gol dopo 5 anni

(AGI) - Roma, 16 set. - Nella prima giornata del gruppo A diChampions League, la Juventus ha battuto 2-0 il Malmoe in casa.Di Tevez, al 59' e al 90', le reti che decidono la partita. Buona la prima, dunque, in Champions League per la Juventus. Ibianconeri hanno battuto a Torino il Malmoe per 2-0 grazie alladoppietta di Tevez, tornato a segno nella competizionecontinentale dopo cinque anni e cinque mesi. Primo tempo digrande sofferenza pero' per una Juve che si e' trovata a chefare con un Malmoe molto raccolto, pronto a sfruttare lavelocita'

(AGI) - Roma, 16 set. - Nella prima giornata del gruppo A diChampions League, la Juventus ha battuto 2-0 il Malmoe in casa.Di Tevez, al 59' e al 90', le reti che decidono la partita. Buona la prima, dunque, in Champions League per la Juventus. Ibianconeri hanno battuto a Torino il Malmoe per 2-0 grazie alladoppietta di Tevez, tornato a segno nella competizionecontinentale dopo cinque anni e cinque mesi. Primo tempo digrande sofferenza pero' per una Juve che si e' trovata a chefare con un Malmoe molto raccolto, pronto a sfruttare lavelocita' dei suoi attaccanti. Una tattica che ha costretto laJuve a cercare spesso la conclusione dalla distanza: ci haprovato un paio di volte Asamoah con scarsa fortuna, cosi' comee' stata abbastanza semplice al 22' la presa del portiere Olsensu conclusione centrale di Tevez. Tre minuti prima era statopero' Eriksson a spaventare i bianconeri calciando a bottasicura a pochi passi da Buffon, bravo a deviare con un piede ilpallone in calcio d'angolo. Al 34' e' stato Llorente, servitoda Pogba, a controllare spalle alla porta e a girare di destrocon pallone sopra la traversa, mentre al 44' l'occasione piu'ghiotta e' capitata sui piedi di Lichtsteiner che, imbeccato dauna bella palla filtrante di Tevez, ha calciato una via dimezzo tra un tiro e un cross terminato sul fondo. Allegriconferma l'11 iniziale, al 6' della ripresa ancora Lichtsteinerprotagonista: Pogba ha servito lo svizzero che invece diprovare la conclusione ha messo al centro dove Johansson e'stato lesto a liberare. A portare avanti la Juventus e' statopero' Tevez che dopo 1988 giorni di astinenza da gol inChampions (era il 7 aprile 2009, ndr) si e' finalmentesbloccato: al 14' l'argentino ha ricevuto di tacco da Asamoahdopo una bella triangolazione e di piatto destro ha infilatoOlsen. Sbloccata la partita, la Juve ha continuato a spingerealla ricerca di un raddoppio che, due minuti dopo, era anchearrivato con Llorente ma che e' stato annullato per posizioneirregolare di Lichtsteiner. Lo stesso Llorente a sei minutidalla fine si e' visto negare da Olsen il gol per ben duevolte, prima di testa e poi di tacco, ma il portiere scandinavonulla a potuto al 90' sulla punizione a giro del 'solito'Tevez. .