Champions: domani Bayer e poi Viola, la Roma cerca il salto di qualita'

(AGI) - Roma - Una fetta di ottavi in Champions eprimo posto in campionato. La Roma e' attesa da una settimanadi  

(AGI) - Roma, 19 ott. - Una fetta di ottavi in Champions eprimo posto in campionato. La Roma e' attesa da una settimanadi fuoco. Domani c'e' la trasferta di Leverkusen da nonfallire, poi domenica quella al "Franchi" con la Fiorentina chepotrebbe regalare il primato in classifica. Rudi Garcia e'carico ma soprattutto fiducioso. Lo scivolone in Bielorussia e'stato dimenticato e domani con le Aspirine la Roma insegue unavittoria che potrebbe valere tantissimo. "Il Bayer e' una buona squadra, che fa un pressing alto,che gioca a ritmi alti, che ha fatto bene in Champions, un po'meno in Bundesliga ma che ha giocatori di alto livello -sottolinea alla vigilia il tecnico francese - Domani sara' unagrande gara e noi sappiamo con quale stato d'animo arriviamoqua: per fare risultato. Sappiamo che sono 15 anni che la Romanon fa risultato in Germania ma cercheremo l'exploit. Sono unagrande squadra ma dopo queste due gare ne rimarranno altre due,poche per risalire la classifica, per cui domani una vittoriaci permetterebbe di fare un passo avanti verso laqualificazione. Domenica, tra l'altro, possiamo giocarci ilprimo posto in campionato, per cui e' una settimana eccitante esono felice di viverla. Saremo poi ancora piu' contenti searrivassero dei risultati positivi". Garcia vuole anchetogliersi l'etichetta di 'perdente' visto che in Champions, fraLille e Roma, ha vinto solo tre gare, l'unica coi giallorossiquella dello scorso anno col Cska Mosca. "Io gioco sempre pervincere - ribatte - Con la Roma abbiamo giocato 8 partite, duecol Bayern, due col Manchester City e una col Barcellona. Erapossibile fare meglio ma non serve piu' guardare indietro, nonpossiamo cambiare le cose.Rimangono 4 giornate e servono punti,a partire da domani, altrimenti non avremmo piu' il destino neinostri piedi". Quella col Bayer "e' una partita importante anche se nondefinitiva. Stiamo facendo esperienza ma questo non vuol direche non abbiamo ambizioni, la nostra ambizione e' superare ilgirone. Sono arrivati giocatori che conoscono meglio laChampions ma ci sono altri che devono fare esperienza di questacompetizione. Questo e' un mini-mini campionato, se vinci tiavvicini alla qualificazione, se non vinci ti allontani. Siamoconsapevoli che queste due partite col Bayer sono importanti,bisogna mettere in campo quello che ci ha permesso di esseresecondi in campionato. Bisogna anche essere in grado di nonlasciare gli avversari sfruttare le loro qualita' e il Bayer neha. Vediamo domani anche se stiamo migliorando visto cheabbiamo preso troppi gol: dobbiamo trovare equilibrio ancheall'interno della singola partita". Per quanto riguarda laformazione, tutti a disposizione tranne Keita e Totti, ancheDzeko e Rudiger sono pienamente recuperati e non e' escluso cheGarcia riproponga il 4-4-2 visto con Empoli e Palermo e nelsecondo tempo di Borisov. "Potremmo usarlo anche domani, maconta anche usarlo bene. Dipende poi anche da tante cose, dacome gioca l'avversario, per esempio. La cosa importante didomani e' l'atteggiamento da mettere in campo e avere fiducianei nostri in mezzi. Possiamo fare grandi cose, potrebbe essereuna gara molto interessante da seguire, dovremo fare una grandegara per ottenere dei punti. Se ho visto la doppia sfida fraBayer e Lazio? Dal primo luglio hanno giocato 14 gare e leabbiamo studiate quasi tutte. Non esiste una squadra perfetta,non lo e' la Roma e non lo e' il Bayer. Abbiamo mostrato aigiocatori delle cose importanti per la partita e continueremodomani, sono piccoli dettagli che alle volte fanno ladifferenza". Tra i protagonisti piu' attesi AlessandroFlorenzi, per il quale il Bayer potrebbe avere un occhio inpiu' di riguardo dopo la magia col Barcellona. "Lo spero, vuoldire che sto facendo delle buone prestazioni - commenta - Stolavorando per cercare di diventare un giocatore importante sianella Roma che nella Nazionale. Ho la fortuna di avere dueallenatori bravi che stanno tirando fuori il meglio di me esono felice di ripagarli con queste prestazioni ma non mi devofermare qui, per me deve essere solo l'inizio". Sul rendimentoin Europa della Roma, Florenzi ricorda che "era da tanto chenon giocavamo in Champions, l'anno scorso abbiamo fatto ilpossibile e ce la siamo giocata fino alla fine. Ora sappiamoche tutto passa dalla gara di domani e da quella di ritorno esiamo venuti qui a dire la nostra. Rispetto a Borisov arriviamocon risultati diversi e dovremo affrontare la gara di domanicon un altro piglio, con piu' cattiveria, restando in campo per95 minuti concentrati su un solo obiettivo che e' portare acasa i tre punti". (AGI).