Calcio: Mihajlovic, non possiamo rischiare cosi' gol...

(AGI) - Genvoa, 24 feb. - Al fischio finale Sinisa Mihajlovice' scattato come un centometrista per andare a prendere per lespalle Regini, reo di un errore nei secondi finali che potevacostare il derby alla Sampdoria se Viaviano non avesse fatto unmiracolo sul tiro di Bertolacci. "Non sarebbe stata la primavolta che avremmo subito gol cosi'. Quando un giocatore e'girato con le spalle alla porta non si devono fare questifalli. E' successo anche a Cesena e mi dispiaceva perdere cosi'un derby molto combattuto con tutte e ue le squadre chevolevano vincere", dpiega

(AGI) - Genvoa, 24 feb. - Al fischio finale Sinisa Mihajlovice' scattato come un centometrista per andare a prendere per lespalle Regini, reo di un errore nei secondi finali che potevacostare il derby alla Sampdoria se Viaviano non avesse fatto unmiracolo sul tiro di Bertolacci. "Non sarebbe stata la primavolta che avremmo subito gol cosi'. Quando un giocatore e'girato con le spalle alla porta non si devono fare questifalli. E' successo anche a Cesena e mi dispiaceva perdere cosi'un derby molto combattuto con tutte e ue le squadre chevolevano vincere", dpiega il tecnico dei blucerchiati daimicrofoni di Sky Sport24. "Le nostre azioni da gol sono state piu' nitide e alla fineabbiamo rischiato e per questo, se non mi posso arrabbiarequando sbagliano un gol o passaggio, posso farlo quanso ci sonoquesti atteggiamenti che sono cose che non si devono fare. Menomale che c'e' stata la grande parata di Viviano", aggiungeMihajlovic. "Sono contento di come la squadra si e' espressa contro unGenoa stava meglio di noi, che veniva da due vittorie, emntrenoi e' da un mese che non riusciamo ad esprimere le nostrepotenzialita' e, quindi, alla fine il risultato e' giusto",rileva. Su Samuel Eto'o e sul presunto rifiuto di andare inpanchina nel match poi non giocato per la grande piogga diceche "Eto' non ha rifiutato la panchina, ma ha sentito un doloresulla coscia nella rifinitura prima della partita di sabato,abbiamo fatto degli accertamenti e non era nulla di grave. Poiha detto al dottor che non si sentiva pronto per giocare e aquel punto era assurdo tenerlo in panchina ed e' andato intribuna, ma non si e' rifiutato. Dopo ha continuato adallenarsi a parte e ha dato la sua disponibilita' e quando e'entrato l'ho visto voglioso. Speriamo - taglia corto il tecnicodoriano - di riavere subito sia lui e anche Muriel, cosi' andrameglio". (AGI).