Calcio: Koulibaly pensa in grande, "sogno lo scudetto al Napoli"

(AGI) - Dimaro (Trento), 19 lug. - "Sono ambizioso, sono aNapoli per vincere e sogno lo scudetto". Kalidou Koulibaly e'chiaro e determinato nella sua conferenza di presentazione aDimaro. Il difensore francese si racconta e parla del suorapporto speciale con Rafa Benitez. "Ho avuto offerte da variesquadre ma quando Benitez mi ha chiamato non ho avuto alcundubbio, ad un tecnico cosi' importante non potevo dire di no.Ho scelto Napoli anche perche' ha una storia prestigiosa ed e'un grande club". Il campionato italiano e' molto duro soprattutto per idifensori, gli ricordano: "Si', lo

Calcio: Koulibaly pensa in grande, "sogno lo scudetto al Napoli"
(AGI) - Dimaro (Trento), 19 lug. - "Sono ambizioso, sono aNapoli per vincere e sogno lo scudetto". Kalidou Koulibaly e'chiaro e determinato nella sua conferenza di presentazione aDimaro. Il difensore francese si racconta e parla del suorapporto speciale con Rafa Benitez. "Ho avuto offerte da variesquadre ma quando Benitez mi ha chiamato non ho avuto alcundubbio, ad un tecnico cosi' importante non potevo dire di no.Ho scelto Napoli anche perche' ha una storia prestigiosa ed e'un grande club". Il campionato italiano e' molto duro soprattutto per idifensori, gli ricordano: "Si', lo so - replica - Il campionatoitaliano e' difficile e diverso da quello belga dove hogiocato. Cerchero' di apprendere quanto piu' possibile e diseguire le direttive di Benitez che certamente sapra' aiutarmiad integrarmi al meglio in Italia. Sono rimasto molto colpitosin dal primo giorno dalle parole dell'allenatore e mi affidocompletamente alle sue mani. A chi mi ispiro? Thiago Silva eDavid Luiz sono due difensori che mi piacciono tanto ma non houn modello preciso, cerco di crescere e dare il massimo secondole mie qualita'. So che in Italia ci sono attaccanti forti edanche furbi. Personalmente cerchero' di adattarmi e dare ilmassimo ma senza snaturare le mie caratteristiche. Sono undifensore alto e cerchero' di portare centimetri alla squadra edi poter essere utile per diverse alternative di gioco anchesui calci piazzati". Da giovanissimo "ho anche giocato acentrocampo", ora il sogno "e' quello di vincere lo scudetto edi giocare in Champions. Ma anzitutto vorrei esordire presto ecercare di dare una mano ai miei compagni per disputare unagrande stagione. Sono molto ambizioso e spero di ripagare lafiducia della Societa' e l'affetto dei tifosi". Koulibaly conosce tanti attaccanti che militano in Italia,"ma devo dire che uno dei piu' forti ce l'abbiamo noi ed e'Higuain.Spero di imparare molto da lui. Il gruppo? La squadranon e' ancora al completo perche' molti sono stati impegnati alMondiale e questo significa che abbiamo un gruppo forte e diqualita'. Per ora ho legato molto con Jorginho con il qualesono in stanza, ma tutti mi stanno aiutando nell'ambientarmi.Mi ha colpito anche tanto Lorenzo Insigne che e' simpaticissimoe scherziamo spesso insieme". A chi gli chiede se ha un numeropreferito e qualche scaramanzia, il difensore risponde che "mipiacerebbe avere il 25 che e' il primo avuto. Poi sonoreligioso e non scaramantico. Credo nel lavoro e nella fede. Lecose che devono capitare non le possiamo controllare noi. Iprimi contatti con il Napoli? Benitez mi chiamo' gia' a gennaioper dirmi del suo interesse. E quando ti chiama un tecnico delsuo livello non puoi far altro che essere felice. Adesso chesono qui - racconta - mi ha detto che devo lavorare molto perraggiungere il livello dei miei compagni e sto affrontandoquesto ritiro con grande entusiasmo e fiducia. Napoli e' unacitta' fantastica, non capisco chi possa rifiutare di venire agiocare in una citta' cosi' bella". Anche per raggiungere laNazionale: "Si', sono molto ambizioso e certamente faro' ilmeglio possibile con il Napoli per mettermi in evidenza anchecon la mia Nazionale. Ma cio' che mi interessa di piu' ora e'dimostrare di poter giocare in Italia e di dare il massimo perfare strada in Europa. Ho gia' giocato con il Genk in EuropaLeague ma - conclude Koulibaly - disputare una Champions con ilNapoli sarebbe bellissimo e molto importante". (AGI).