Calcio: Inter-Empoli 4-3, vittoria ma niente pass per l'Europa

(AGI) - Milano, 31 mag. - L'Inter chiude in bellezza il suocampionato, battendo con il punteggio di 4-3 l'Empoli eregalando a Mauro Icardi la palma del capocannoniere con 22 gol(ex aequo con Toni), ma il contemporaneo pareggio dellaSampdoria sul Parma preclude alla squadra di Mancini lapossibilita' di giocare la prossima Europa League. I nerazzurridi Mancini partono subito a spron battuto cercando disorprendere l'Empoli e dopo appena cinque minuti e' Nagatomo adavere una buona occasione, con un tiro da lontano che costringeBassi a deviare in calcio d'angolo. L'Inter e' in continuapressione

(AGI) - Milano, 31 mag. - L'Inter chiude in bellezza il suocampionato, battendo con il punteggio di 4-3 l'Empoli eregalando a Mauro Icardi la palma del capocannoniere con 22 gol(ex aequo con Toni), ma il contemporaneo pareggio dellaSampdoria sul Parma preclude alla squadra di Mancini lapossibilita' di giocare la prossima Europa League. I nerazzurridi Mancini partono subito a spron battuto cercando disorprendere l'Empoli e dopo appena cinque minuti e' Nagatomo adavere una buona occasione, con un tiro da lontano che costringeBassi a deviare in calcio d'angolo. L'Inter e' in continuapressione e brillante fino all'ultimo passaggio, ma in fase diconclusione non riesce mai ad impensierire l'estremo difensoretoscano. Alla mezz'ora la palla giusta capita sui piedi diIcardi sugli sviluppi di un calcio d'angolo, ma il suo tiro dadue passi viene miracolosamente deviato da Bassi. E' un vero eproprio assedio interista, nel quale provano anche Santon,Medel e Palacio, ma senza fortuna. La ripresa e' spettacolare,con l'Inter che allunga fin dai primi minuti di gioco. Kovaciccon un dribbling supera un avversario a centrocampo everticalizza per Icardi, il quale lascia scorrere il pallone emette al centro per Palacio che non sbaglia. L'Empoli sembraalle corde e tre minuti piu' tardi, sull'ennesima iniziativa diKovacic e' Palacio a servire l'assist per Icardi, il qualesegna il suo gol numero 21, aprendosi la possibilita' diagganciare Toni sul tetto dei cannonieri. L'Inter e' padronadel campo e potrebbe dilagare, ma nel suo momento miglioresubisce la rete del 2 a 1 empolese: grande iniziativa di Crocesulla sinistra e tiro in porta con la palla che viene deviatada Santon, sulla sfera si avventa pero' Mchedlidze il quale nonsbaglia da due passi. L'Empoli rialza la testa e subito dopocon Vecino su punizione impegna Handanovic. La partita sembraessersi ribaltata e infatti, nel giro di un paio di minuti,l'Empoli raddoppia con Pucciarelli, ben servito da Verdi, bravoad approfittare di un indecisione di Medel. Il match diventabellissimo, con le due squadre allungatissime che lasciano ampispazi. In uno di questi si inserisce Palacio, che mette inmezzo una palla solo da accompagnare in rete per Icardi, mal'argentino sbaglia clamorosamente. L'Empoli risponde con dueoccasioni in serie di Pucciarelli e Mchedlidze, ma a riportarsiin vantaggio e' nuovamente l'Inter con il primo sigillo inserie A di Brozovic.Ora l'Inter gioca soprattutto per il suogiovane bomber, che infatti servito alla perfezione da Hernanessi porta a spasso l'intera difesa toscana, per poi siglare lasua ventiduesima rete.L'Empoli non e' mai morto e nel finaleriesce anche a ridurre le distanze con un gran gol delgeorgiano Mchedlidze, ben servito dal compagno di repartoPucciarelli. (AGI)