Calcio: Fiorentina, Sousa "dobbiamo restare concentrati"

(AGI) - Firenze, 19 set. - "I giocatori, soprattutto ieri, nonstavano tanto bene, sia perche' a nessuno piace perdere, siaperche' qualcuno era in attesa di capire l'entita' dei propriacciacchi. Di conseguenza, il nostro umore non era tantopositivo ma il bello del calcio e' che abbiamo davanti subitouna partita: dobbiamo restare concentrati". Cosi' il tecnicodella Fiorentina, Paulo Sousa, alla vigilia della trasferta didomani (ore 18) sul campo del Carpi. Un match che segue lasconfitta in Europa League contro il Basilea e che i violavogliono vincere per smaltiree l'amarezza del ko. "Senzarisultati

(AGI) - Firenze, 19 set. - "I giocatori, soprattutto ieri, nonstavano tanto bene, sia perche' a nessuno piace perdere, siaperche' qualcuno era in attesa di capire l'entita' dei propriacciacchi. Di conseguenza, il nostro umore non era tantopositivo ma il bello del calcio e' che abbiamo davanti subitouna partita: dobbiamo restare concentrati". Cosi' il tecnicodella Fiorentina, Paulo Sousa, alla vigilia della trasferta didomani (ore 18) sul campo del Carpi. Un match che segue lasconfitta in Europa League contro il Basilea e che i violavogliono vincere per smaltiree l'amarezza del ko. "Senzarisultati non puoi andare avanti nelle tue convizioni -premette l'allenatore portoghese in conferenza stampa - ma lesquadre che raggiungono i grandi traguardi pensano anche al belgioco. Con tutti gli impegni pre-stagionali non abbiamo avutotanto tempo per lavorare sui concetti: i risultati sonoimportanti per darti la fiducia e riducono il tempo perraggiungere gli equilibri". Tra i toscani trapela, in campo, una certo nervosismo, contanto di cartellini 'pesanti': "In generale, bisogna capire lostorico di certi giocatori e non il momento in se'. Chi e' piu'instabile in certi momenti, in generale, prende decisionisbagliate: questo e' successo nelle ultime due partite e ci hacondizionato". Una battuta su Giuseppe Rossi: "E' intelligentee puo' giocare ovunque, da solo o anche al fianco di altriattaccanti, ma dopo due anni senza giocare una riabilitazionecalcistica vuol dire tanto. Vogliamo riaverlo al massimo alpiu' presto possibile, ma per questo processo la continuita' e'indispensabile". Sul Carpi: "E' migliorato e fisicamente stabene. Ha messo in difficolta' l'Inter e ha un contropiedeforte, ma noi vogliamo essere protagonisti". (AGI) .