Calcio: Conte "Balotelli a euro2016? c'e' da lavorare..."

(AGI) - Roma, 6 mar. - Ospite del "Chiambretti GrandHotel", il commissario tecnico della nazionale italiana dicalcio, Antonio Conte, si confessa ai microfoni delpresentatore, tifoso del Torino e padrone di casa dellatrasmissione che andra' in onda questa sera alle 23.15 suCanale 5. Dagli studi di Cologno Monzese, il ct parla di tuttoquanto ruota attorno al mondo del calcio, dalla crisi delParma, fino alle convocazioni per la nazionale e al suo futuroin azzurro. Al suo ingresso, ha ceduto una maglia numero 10dell'Italia a Piero Chiambretti: "Sono in cerca di unafantasista e

(AGI) - Roma, 6 mar. - Ospite del "Chiambretti GrandHotel", il commissario tecnico della nazionale italiana dicalcio, Antonio Conte, si confessa ai microfoni delpresentatore, tifoso del Torino e padrone di casa dellatrasmissione che andra' in onda questa sera alle 23.15 suCanale 5. Dagli studi di Cologno Monzese, il ct parla di tuttoquanto ruota attorno al mondo del calcio, dalla crisi delParma, fino alle convocazioni per la nazionale e al suo futuroin azzurro. Al suo ingresso, ha ceduto una maglia numero 10dell'Italia a Piero Chiambretti: "Sono in cerca di unafantasista e mi sei venuto subito in mente", ha dichiaratoConte. Poi sull'eventuale presenza di Mario Balotelli aiprossimi Europei dice: "c'e' sicuramente da lavorare e non solosu Balotelli, cercare di fargli capire alcune cose... a voltegrido, a volte sussurro". "Se rimango sulla panchina dellaNazionale? Io vorrei lavorare - ha detto Conte -, lavoro sulcampo molto poco e questo e' un cruccio che mi porto dietro epoi lo esterno quando mi scoccio e chiedo gli stage. Se potevoandare ad allenare in Inghilterra? Mi ha cercato una squadraforte, che ha preso un allenatore molto forte che allenava unanazionale (tutti gli indizi portano a van Gaal e al ManchesterUnited, ndr)".(AGI)