Calcio: Agnelli, "Buffon e Chiellini rappresentano valori Juve"

(AGI) - Vinovo (Torino), 20 nov. - Buffon e Chiellini con laJuve per sempre, o quasi. L'accordo di cui tutti gia' sapevanoe' stato ufficializzato allo Juventus Center di Vinovo allapresenza del presidente Andrea Agnelli: "Per me, per laJuventus, per Gigi e Giorgio e' una giornata importante. Sonoil capitano e il vice capitano della Juventus che annunciano ilrinnovo. Buffon si lega alla Juventus fino al 2017, Chiellinifino al 2018. Loro rappresentano a tutti gli effetti la memoriadel recente passato. Erano in paradiso, sono scesi all'infernoe hanno riportato la Juve in paradiso. A

(AGI) - Vinovo (Torino), 20 nov. - Buffon e Chiellini con laJuve per sempre, o quasi. L'accordo di cui tutti gia' sapevanoe' stato ufficializzato allo Juventus Center di Vinovo allapresenza del presidente Andrea Agnelli: "Per me, per laJuventus, per Gigi e Giorgio e' una giornata importante. Sonoil capitano e il vice capitano della Juventus che annunciano ilrinnovo. Buffon si lega alla Juventus fino al 2017, Chiellinifino al 2018. Loro rappresentano a tutti gli effetti la memoriadel recente passato. Erano in paradiso, sono scesi all'infernoe hanno riportato la Juve in paradiso. A mio giudizio sonoportatori dei valori della Juventus e rappresentano lajuventinita' a tutti gli effetti". Agnelli ha anche spiegatoche: "Buffon e Chiellini rappresentano la loro assolutaleadership sia sul campo che fuori". Ha aggiunto Agnelli:"Credo che il periodo piu' simbolico siano i primi sei mesidella Juventus '12/13, quando la Juve gioco' senza il suoallenatore in panchina.La loro leadership fa la differenza". DiBuffon, il presidente ha poi detto: "E' un uomo leale, correttoe trasparente. Non erano parole di circostanza ieri e non losono oggi. Avevo fatto una battuta dicendo che un giocatorecome lui meritava il Pallone d'Oro e lo merita ancora oggi.Trovo curioso che uno come Gigi non lo vinca e che uno comeNeuer, senza nulla togliere, lo possa vincere". Su Chiellini,ha invece aggiunto: "Fatica e sudore pagano sempre. Giorgio e'un esempio per i ragazzi che vogliono avere successo nellavita. La sua applicazione e' totale. Quando uno ha impegno ecostanza, nella vita riesce". Loro, i protagonisti di questafirma, non potevano esimersi dal rendere omaggio alla VecchiaSignora bianconera. "Per me e' un'altra giornata speciale e gratificante - hadetto Buffon - Questi attestati di stima del presidente e dellasocieta' mi rendono orgoglioso delle scelte fatte 14 anni fa.Vedere dopo 14 anni come si e' sviluppato questo rapporto e' unqualcosa che mi ha formato, migliorato e mi ha regalatocertezze nuove come sportivo, come giocatore ma anche comeuomo. In piu' sono molto contento di condividere con un ragazzocome Giorgio questa giornata, perche' credo che sia un esempioancora migliore per i giovani. E' riuscito a ritagliarsi unruolo da grandissimo protagonista. Probabilmente potrebbeessere l'ultimo contratto, ma non e' un problema. Mi interessa'performare' ad alti livelli per essere un valore aggiunto edessere un punto di riferimento nello spogliatoio e nel campo.Se queste prestazioni dovessero continuare, guarderemo alfuturo, altrimenti non ci sara' nessunissimo problema perche'la Juve mi ha dato tutto quello che cercavo e sicuramente nonsara' mai in debito con me". Decisamente piu' emozionato Chiellini: "Sono moltoorgoglioso di essere qui quest'oggi. Riguardo indietro e pensoa tutte quelle persone che in 10 anni mi hanno aiutato acrescere e mi hanno fatto sentire a casa - ha esordito - per mela Juve e' una grande famiglia. Qui abbiamo la personificazionenel presidente ma lui puo' ammettere che con le persone che cisono qui possiamo raggiungere certi risultati storici. Spero direndere orgogliosa tutta la societa' e tutti i tifosi finoall'ultimo giorno che riusciro' a calciare e a tenere duro.Questo non dev'essere un riconoscimento, ma una voglia diraggiungere risultati e di poter sognare tutti insieme, con lavoglia di lavoro quotidiana che deve essere la base perraggiungerlo". E nella giornata della festa per le firme diBuffon e Chiellini, c'e' stato spazio anche per i sogni. LaChampions League e' sempre attuale in casa Juve e quando adAndrea Agnelli e' stato chiesto quando la Juve potra' tornarein alto in Europa, il presidente ha detto con ironia: "Se fosseper me quest'anno. Non c'e' tutta questa voglia di aspettare.La Juventus, e questo sta nel suo dna, ambisce a vincerequalsiasi competizione a cui partecipa, ma siamo ancheconsapevoli che ci sono degli altri che vogliono vincere. ComeJuventus stiamo facendo passi avanti per porre la Championscome obiettivo. Un dato su tutti: il Real Madrid ci haimpiegato 10 anni. Questo sta a significare la difficolta'della Champions.Credo che la Juventus possa stare tra le prime8 e in una manifestazione dove un palo ti puo' fare andareavanti, tutto puo' succedere". Anche Buffon sogna la Champions,ma per lui "non e' un sogno solo personale. Come in tutti glisport di gruppo, penso che il raggiungere un obiettivo epoterlo condividere e festeggiare con tutti i membri dellasquadra e della societa' e tutti quelli che ci seguono sia lacosa piu' bella". L'altro sogno della famiglia Agnelli e'rosso, come la Ferrari che oggi ha annunciato l'arrivo diSebastian Vettel. Per Agnelli, pero', inutile farsi illusioniper la prossima stagione: "Sono sicuro che Marchionne e lealtre persone che lavorano alla gestione sportiva abbiano benchiaro il percorso per riportare la Ferrari in cima al mondo.Un percorso che non potra' che partire dal 2016, non dal 2015.Ci vorra' un po' di pazienza". Agnelli, infine, ha cercatoanche di spegnere la polemica innescata dall'ex allenatorebianconero, Antonio Conte: "il rapporto tra la nazionale e iclub e' perfetto, non capisco quale sia il problema: di tempola nazionale ne ha avuto parecchio". (AGI) .