Siviglia batte Liverpool 3-1 e vince l'Europa League

Terzo trionfo consecutivo degli spagnoli nel torneo. In rete Gameiro, Sturridge e doppietta di Coke

Siviglia batte Liverpool 3-1 e vince l'Europa League
Siviglia vincitrice Europa League (afp) 

Roma - Il Siviglia entra nella storia conquistando per la terza volta consecutiva l'Europa League. Dopo Torino e Varsavia, gli andalusi vincono anche la finale di Basilea superando in rimonta il Liverpool per 3-1. Gameiro e la doppietta di Coke nella ripresa ribaltano il sinistro di Sturridge al 35'. Il Liverpool gioca bene, trova il vantaggio con Sturridge e recrimina per due rigori piuttosto clamorosi non assegnati. Poi, inspiegabilmente, crolla. E allora il Siviglia, che in Europa League conferma di non avere rivali, si mangia i Reds nella ripresa con Gameiro e la doppietta di capitan Coke. E cosi' sono tre di fila i trionfi nella ex Coppa Uefa (cinque totali) degli uomini di Emery, che conquistano anche Basilea dopo Torino e Varsavia. Un filotto impressionante che mette a tacere anche le ambizioni di Klopp, cui va di traverso la sua quinta finale, e fionda il Siviglia ai preliminari di Champions League.

Impensabile, dopo quanto successo nel primo tempo, ma e' giusto cosi'. Emre Can, su iniziativa di Clyne, impensierisce Soria, non impeccabile anche quando, sul cross di Clyne - protagonista di un ottimo avvio di gara - Sturridge stacca su Rami ma CarriA§o salva quasi sulla linea. Anche se il Siviglia desta una migliore impressione a livello di collettivo, ogni verticalizzazione del Liverpool diventa un problema per la retroguardia andalusa: ed e' clamorosa la svista di Eriksson e dei suoi collaboratori quando Firmino salta CarriA§o che allarga il braccio in piena area e interrompe l'azione del brasiliano. Nessuno vede, ai Reds manca un rigore grosso cosi'. Emery ha schierato la stessa formazione che si e' guadagnata al Sanchez Pizjuan la terza finale di fila contro lo Shakhtar, con l'eccezione di Escudero per Tremoulinas, neanche tra i 18. Gameiro guida l'attacco, dietro di lui Banega, prossimo a indossare la maglia dell'Inter, con Vitolo e Coke; Klopp recupera almeno per la panchina Henderson e piazza il trio Lallana-Firmino-Coutinho alle spalle di Sturridge.

Proprio il 15 del Liverpool, servito da Lallana, ci prova ancora: stavolta bravo Soria in uscita a chiudere lo specchio. Per far paura a Mignolet il Siviglia impiega piu' di mezz'ora: dagli sviluppi di uno schema da corner, Gameiro tenta la rovesciata spettacolare, fuori di poco. Al 35' pero' passa con merito il Liverpool: da Coutinho a Sturridge, Mariano gli lascia troppo spazio e lui ne approfitta con uno spettacolare esterno sinistro che fa impazzire la Kop trasferitasi al St.Jakob Park. Il Siviglia accusa il colpo e subisce il raddoppio di Lovren, giustamente annullato per fuorigioco di Sturridge; poi altro mani in area andalusa, stavolta di Krychowiak. Meno netto forse, ma Eriksson nega un altro penalty a Klopp. Al rientro pero' il Siviglia aggredisce e trova immediatamente il pari: gran numero di Mariano su Moreno, palla dentro e tap in semplicissimo per Gameiro, che firma l'ottavo gol in 9 partite di Europa League dopo soli 22" della ripresa. Lanciato da Banega, Gameiro avrebbe subito dopo l'occasione dell'incredibile ribaltone, ma Toure' compie un miracolo. Liverpool smarrito, lo tiene a galla Mignolet, superlativo sul solito Gameiro (60').

Questione di minuti, perche' al 63' il Siviglia mette insieme un'azione fantastica con i tocchi di prima di Vitolo e Banega che innescano Coke, destro all'angolino e rimonta completata. Klopp corre ai ripari con Origi per Firmino, ma e' spaventato dal colpo di testa di Krychowiak e poi ferito a morte ancora da Coke: il capitano del Siviglia, servito da uno sfortunato rimpallo tra difensori del Liverpool, firma il 3-1 a 20' dalla fine. Klopp inserisce anche Allen e Benteke, ma il Siviglia cannibale non allenta la morsa e centra l'ennesimo trionfo che vale anche il pass per la prossima Champions e una bella iniezione di fiducia verso la finale di Coppa del Re domenica contro il Barcellona.Delusione cocente per il Liverpool, che si e' spento d'improvviso. (AGI) red/Cav