Il Camerun batte il Brasile ma lascia i mondiali in Qatar

Il Camerun batte il Brasile ma lascia i mondiali in Qatar

La storica vittoria, arrivata per 1-0 grazie al gol di Aboubakar, non basta alla squadra africana per accedere agli ottavi di finale. È la Svizzera, vittoriosa sulla Serbia, a staccare il pass per la seconda fase del torneo

vittoria camerun brasile mondiali qatar

Camerun-Brasile, Qatar 2022

AGI - Il Camerun si concede una vittoria storica contro le seconde linee del Brasile, ma viene comunque eliminato da Qatar 2022. 1-0 il risultato finale grazie alla rete in pieno recupero di Aboubakar, che punisce la Selecao ma non gli nega il primo posto nel Gruppo G. La squadra di Tite chiude a 6 punti insieme alla Svizzera (vincente con la Serbia), restando pero' avanti grazie ad una miglior differenza reti.

Agli ottavi così i verdeoro affronteranno la Corea del Sud. I brasiliani sembrano voler mettere subito in chiaro la situazione, prendendo in mano il possesso palla e andando alla ricerca dei varchi giusti per colpire. Al 14' il primo squillo è di Martinelli che, sul cross di Fred, colpisce di testa e viene murato da Epassy, attento più tardi anche su un tentativo di Antony.

Nel finale di primo tempo ancora Martinelli spaventa il portiere camerunese, mentre dall'altra parte Mbeumo va ad un passo dal vantaggio alla prima vera occasione, chiamando Ederson ad un gran riflesso dopo un colpo di testa schiacciato. Ad inizio ripresa il Brasile prova ad accelerare i ritmi e in pochi minuti sfiora più volte il possibile 1-0, con Epassy che respinge prima Gabriel Jesus e Martinelli, poi evita una 'papera' su un tentativo di Militao.

Le notizie che arrivano dall'altra sfida non sono molto confortanti per il Camerun, che comunque con orgoglio prova a creare qualche pericolo dalle parti di Ederson, non impegnatissimo per la verità.

Nel finale i verdeoro hanno tanti spazi per colpire in ripartenza e vincere anche la terza partita, ma alla fine il 'colpo' lo fa il Camerun che si prende una bella e inutile vittoria grazie al colpo di testa di Aboubakar. Prima del triplice fischio pero' il Brasile fallisce almeno un paio di occasioni nitide con Martinelli e Guimaraes, che non evitano la sconfitta.