Dopo il "caso" Anderson, fair play di Berardi a Genova

Dopo il "caso" Anderson, fair play di Berardi a Genova

Al minuto 42 di Genoa-Sassuolo c'è stato un episodio che ha richiamato subito alla memoria le polemiche di Lazio-Inter per il secondo gol biancoceleste

Calcio dopo il caso Anderson fairplay di Berardi al Genoa

© AGF - Berardi

AGI - Al minuto 42 di Genoa-Sassuolo c'è stato un episodio che ha richiamato subito alla memoria le polemiche di Lazio-Inter per il secondo gol biancoceleste. La squadra di Dionisi, avanti per 2-1, stava ripartendo pericolosamente in contropiede ma una volta superata la metà campo Berardi si è avveduto che alle sue spalle il genoano Fares era rimasto a terra dolorante sulla tre quarti d'attacco nell'azione precedente.

A quel punto l'attaccante azzurro si è fermato, gettando fuori la sfera per sincerarsi delle condizioni dell'avversario, e ha ricevuto i complimenti del capitano genoano Criscito e del pubblico rossoblù.

Sicuramente non si trattava di una situazione pericolosa come quella che ha portato al gol la Lazio, sviluppatasi peraltro proprio nella porzione di campo in cui era a terra l'interista Dimarco, ma è da sottolineare il gesto di fair play di Berardi