Napoli batte la Dinamo-Kiev, doppietta di Milik 

I partenopei vincono 1-2 in Ucraina la prima partita di Champions League. - Barcellona, 7 gol al Celtic-Glasgow

Napoli batte la Dinamo-Kiev, doppietta di Milik 
  Calcio napoli dynamo kiev (afp)

Roma - Buona la prima per il Napoli nell'Europa che conta. I partenopei hanno debuttato con un successo nel Gruppo B della Champions League, superando in Ucraina la Dinamo Kiev per 2-1. Eroe della serata, il polacco Milik, autore di una doppietta che ribalta lo score e, almeno per un po', allontana lo 'spettro' di Higuain. Padroni di casa in vantaggio al 26' con Garmash, poi si scatena Milik che pareggia al 36' e regala ai suoi il 2-1 al 46'. Nella ripresa, palo di Mertens e Dinamo in dieci per l'espulsione per doppio cartellino, al 22', di Sydorchuk. Senza gli indisponibili Chiriches e Giaccherini, rispetto alla netta affermazione di Palermo Sarri schiera nel tridente offensivo Mertens (e non Insigne) al fianco di Milik e Callejon. Le chiavi del centrocampo sono affidate a Jorginho, che giostra al fianco di Hamsik ed Allan, mentre in difesa, davanti a Reina, Koulibaly ed Albiol alzano il 'muro'.

L'undici di Rebrov invece, privo dell'infortunato Danilo, ha in Morales l'unica punta di ruolo. Dopo 1', gli ucraini hanno subito una chance: Albiol sbaglia, Sydorchuk tenta di sorprendere da distanza impossibile Reina, che si salva in angolo. Jorginho fa il play, Mertens pecca spesso di precisione, il Napoli soffre un po' troppo quando la Dinamo parte in velocita' sulle fasce, soprattutto contro Hysaj. E cosi', non e' casuale il vantaggio dei padroni di casa, che arriva al 26': Yarmolenko scodella al centro, Tsygankov fa la sponda e Garmash infila di destro.Il Napoli sa reagire e, al 36', trova il pareggio con Milik che, su cross di Ghoulam, anticipa Vida e sigla l'1-1. Al 43' Mertens ha una grande chance ma, dopo un grande spunto, spara un tiro-cross che fa anche arrabbiare Callejon.

Barcellona vince sul Celtic per 7-0

Nel recupero, pero', gli azzurri trovano il vantaggio: Khacheridi si oppone sulla linea ad un colpo di testa di Mertens, Milik e' ben appostato e inzucca la sua doppietta che vale il 2-1 per il Napoli. Nella ripresa la Dinamo prova subito a fare la partita, gli ospiti non trovano spazi ma Mertens, al 18', colpisce il palo con una sberla di destro. Al 22' l'episodio che segna l'incontro: Sydorchuk si butta in area e lo scozzese Cullom lo punisce con il secondo giallo.Ucraini in dieci ma mai domi, il Napoli non riesce a chiudere il match con Milik e allora Sarri getta nella mischia Gabbiadini. Le panchine esauriscono i cambi, la Dinamo non risparmia una goccia di energia senza pero' riuscire ad impattare. Il Napoli porta cosi' a casa una vittoria importante piu' per la fiducia che per quanto visto in campo, anche se la gestione del risultato, soprattutto con l'uomo in piu', non e' mai stato un vero problema. (AGI)