Calciopoli, Moggi dovrà risarcire i club danneggiati

La Cassazione respinge il ricorso dell'ex dg della Juve. Bologna e Atalanta chiedono risarcimenti per 200 milioni 

Calciopoli, Moggi dovrà risarcire i club danneggiati
 Luciano Moggi

Roma - La Corte di Cassazione ha respinto il ricorso straordinario presentato dall'ex direttore generale della Juventus Luciano Moggi contro la sentenza definitiva su Calciopoli emessa dallo stesso organo il 23 marzo 2015. Moggi contestava la condanna al risarcimento nei confronti della Federcalcio, del ministero delle Finanze e di alcune squadre (tra cui Lazio, Fiorentina, Bologna, Atalanta e Brescia) danneggiate dall'alterazione del campionato 2004-2005, ma anche dell'ex presidente del Bologna Giuseppe Gazzoni Frascara e della sua societa' "Vittoria", poi fallita. La Cassazione non aveva quantificato i dovuti risarcimenti, rimettendo tutto nelle mani della giustizia civile: il solo Gazzoni Frascara ha gia' avanzato una richiesta risarcitoria per oltre 113 milioni di euro, mentre l'Atalanta ha chiesto circa 69 milioni. (AGI)