Duello Napoli-Arsenal per Icardi

E Bonucci piace al Manchester United di Mourinho

Duello Napoli-Arsenal per Icardi
Icardi Jovetici, Inter (afp) 

Palermo - L'Inter non cede, almeno per il momento, ma il Napoli insiste e per Icardi adesso si fa nuovamente sotto l'Arsenal. Da poco chiusa la questione-Higuain, in dirittura d'arrivo l'affare Pogba-United, rischia di diventare quello legato all'attaccante argentino il nuovo tormentone di mercato. A suon di milioni, ovviamente. De Laurentiis avrebbe intenzione di sparare altissimo, arrampicandosi fino a 70 milioni: una cifra che a quel punto Suning ascolterebbe, come fatto capire dal presidente Thohir nei giorni scorsi. Oltre al Napoli c'è però l'Arsenal. Wenger ha come obiettivo principale Lacazette del Lione, ma Aulas ha già respinto al mittente l'offerta da 35 milioni e considera il francese incedibile, così il manager dei Gunners potrebbe tornare alla carica per Icardi offrendo 60 milioni di euro. Tra l'altro, un paio di settimane fa la moglie-manager di Maurito, Wanda Nara, è volata a Londra proprio per parlare con la dirigenza londinese. Mancini, intanto, aspetta Candreva: domani dovrebbe essere il giorno giusto, con l'esterno azzurro pronto a sbarcare a Milano per sottoporsi alle visite mediche e firmerà il contratto con il club nerazzurro.L'interesse per Gabigol del Santos c'è, la sfida alla Juventus è stata lanciata, un altro nome che si fa è quello di Oscar del Chelsea. A centrocampo, invece, Witsel sembra aver preso la strada di Torino. Il belga non vuole rimanere allo Zenit (lo ha anche confermato Lucescu) e sta resistendo alla corte serrata dell'Everton perché vuole solo Allegri e la Champions League.Marotta è pronto ad accontentarlo, a patto che lo Zenit accetti un'offerta non superiore ai 18-20 milioni di euro.

Intanto la Juve, in attesa di definire l'affare Pogba, potrebbe subire l'offensiva, sempre del Manchester United, per Bonucci. Il centrale azzurro, seguito da tempo anche dal Manchester City di Guardiola, sarebbe in cima alla lista dei tre difensori graditi da Mourinho e che comprende anche Garay dello Zenit e Fonte del Southampton. Tutto tace in casa Milan, dove si pensa soprattutto alle cessioni: è fatta per Menez al Bordeaux, il club francese ha annunciato ufficialmente di aver trovato l'accordo con Galliani.Domani Menez sosterrà visite mediche e poi verrà presentato.Resta da capire ancora cosa farà Bacca, ballano 30 milioni che pesano tantissimo sulle strategie rossonere. "Io lavoro con i giocatori che ho a disposizione - ha detto Montella -. Bacca? A me piacciono i calciatori forti, e Bacca è forte". Intanto incontro a Ibiza tra Galliani e Preziosi: probabile si sia parlato di Suso e Pavoletti. Balotelli? No, grazie. Mentre il presidente del Besiktas, Orman, sta provando in ogni modo a convincere SuperMario a volare in Turchia, il tecnico Gunes non pare affatto convinto delle potenzialità dell'attaccante ex Inter e Milan, ora al Liverpool ma messo sul mercato da Klopp. "Balotelli non fa parte dei miei piani - afferma -. Non ho una buona opinione di lui. Su Balotelli non ho mai sentito qualcosa di positivo". Soriano è praticamente del Villarreal, che ha pagato la clausola rescissoria di 15 milioni a Ferrero: la Samp ora va su Bruno Fernandes dell'Udinese. Antonio Donnarumma lascia il Genoa e vola in Grecia: difenderà la porta dell'Asteras Tripolis per le prossime tre stagioni. Il Verona ha ceduto a titolo definitivo Ravasi e Salifu al Modena. (AGI)