Atalanta, esonerato Colantuono. La salvezza affidata al 'vecchio' Reja

(AGI) - Roma - Goriziano classe 1945, Edoardo "Edy"Reja, dopo una discreta carriera da calciatore (giocava dacentrocampista) vissuta tra Spal, Palermo  [...]

Atalanta, esonerato Colantuono. La salvezza affidata al 'vecchio' Reja

(AGI) - Roma, 4 mar. - Con un comunicato stampa pubblicatoquesta mattina sul sito del club, l'Atalanta ha reso noto di"aver esonerato l'allenatore Stefano Colantuono che sara'sostituito da Edy Reja. La societa' esprime la propria profondastima e gratitudine nei confronti di Colantuono in virtu' dellaqualificata opera svolta negli ultimi cinque anni".
  L'Atalanta e' quartultima in classifica con 23 punti, trein piu' del Cagliari terzultimo. In 25 giornate di campionato inerazzurri hanno totalizzato 5 vittorie, nove pareggi e 11sconfitte, l'ultima domenica scorsa in casa contro laSampdoria. Quattro i ko consecutivi (Fiorentina, Inter,Juventus e Samp) che sono costati il posto a Colantuono. Lasocieta' ha deciso di affidare la squadra a Edy Reja chenell'ultima stagione ha allenato la Lazio, subentrandoall'esonerato Petkovic a gennaio.

Goriziano classe 1945, Edoardo "Edy"Reja, dopo una discreta carriera da calciatore (giocava dacentrocampista) vissuta tra Spal, Palermo e Alessandria, iniziala carriera di allenatore nel 1979. Molinella, Ponselice,Pordenone, Pro Gorizia, Treviso, Mestre e Varese prima diarrivare, nel 1987, in serie B con il Pescara. Quattro lepromozioni conquistate dal tecnico friulano in Serie A: laprima con il Brescia nel 1997, la seconda con il Vicenza nel2000, la terza alla guida del Cagliari nel 2004 e la quarta conil Napoli nel 2007. Nella stagione 1991/1992 Reja sfiora anchecon il Cosenza la promozione nella massima serie, svanita solonell'ultima giornata di campionato al "Via del Mare" di Lecce.Altra promozione sfiorata, nella stagione '97-98, al Torino,dove era arrivato a torneo in corso. Dopo la fortunataesperienza di Cagliari, nel 2005 arriva a Napoli come sostitutodi Giampiero Ventura: e' lui il primo allenatore del nuovoNapoli gestito da Aurelio De Laurentiis. Riesce a portare lasquadra dalla C alla Coppa Uefa. Nella stagione 2008/2009, dopo9 partite in cui il Napoli raccoglie appena 2 punti, Reja vieneesonerato - dopo 4 anni e 188 panchine tra campionato e coppe -e sostituito con Roberto Donadoni.

Nell'agosto del 2009 diventaallenatore dell'Hajduk Spalato subentrando a Ivica Kalinic, matorna in Italia nel febbraio del 2010 chiamato dalla Lazio persostituire Ballardini. Il tecnico goriziano conduce ibiancocelesti alla salvezza e nella stagione successiva sfioral'accesso alla Champions League, chiudendo in quinta posizione.Nella stagione successiva (2011-12) fa anche meglio, portandola Lazio al quarto posto, ma il difficile rapporto conl'ambiente (per due volte Lotito respingera' le sue dimissioni)lo spinge a lasciare la panchina biancoceleste. Il 4 gennaio2014 ritorna alla Lazio dopo il licenziamento di VladimirPetkovic. La squadra chiude il campionato al nono posto e nonriesce a centrare l'obiettivo Europa. Lotito e Reja si separanonuovamente a fine stagione. Il goriziano riparte dall'Atalanta,la "Dea", dopo l'esonero di Colantuono, si e' affidata a luiper centrare la salvezza.