Il 22 aprile comincia la seconda stagione di Westworld, ecco il trailer

La serie in Italia sarà trasmessa in esclusiva su Sky Atlantic HD a partire dalla notte tra il 22 e il 23 aprile alle ore 3.00 in versione originale sottotitolata

Il 22 aprile comincia la seconda stagione di Westworld, ecco il trailer

È stato rilasciato la scorsa notte da HBO il trailer ufficiale della seconda stagione di 'Westworld', creata da Jonathan Nolan e Lisa Joy, che sarà trasmessa negli Stati Uniti dal prossimo 22 aprile.

La serie in Italia sarà trasmessa in esclusiva su Sky Atlantic HD a partire dalla notte tra il 22 e il 23 aprile alle ore 3.00 in versione originale sottotitolata, disponibile anche ogni lunedì sera dal 23 aprile. La versione doppiata sarà invece trasmessa ogni lunedì in prima serata a partire dal 30 aprile. Nel cast confermati tra gli altri Ed Harris, Evan Rachel Wood, Thandie Newton, Jeffrey Wright e James Marsden.

 

Il video si apre con delle ampie riprese del mondo di Westworld, quello creato dal Dr. Ford e compagni. Verdi praterie, deserti rocciosi, fiumi impetuosi, e, sullo sfondo, le formazioni rocciose tipiche della Monument Valley. A fare da contrappunto, una dolce melodia (Runaway di Kanye West) suonata al pianoforte, quello stesso pianoforte che gli spettatori hanno imparato a conoscere nel corso della prima stagione. E ovviamente il commento di Dolores (Evan Rachel Wood), la prescelta: "Guardate questo mondo, questo mondo bellissimo. L'abbiamo costruito insieme. Un mondo dove i sogni diventano realtà. Un mondo dove potete essere liberi".

Poi, però, la musica si interrompe all'improvviso. E il tono delle parole dell'androide cambia: questo mondo è una bugia, questo mondo merita di morire, perché questo è il loro mondo. "Abbiamo vissuto secondo le vostre regole per fin troppo tempo. Noi possiamo salvarlo, questo mondo. Possiamo raderlo al suolo, e dalle sue ceneri costruire un mondo nuovo. Il nostro mondo". Le parole della giovane Abernathy non potrebbero essere piu' chiare e le immagini da cui sono accompagnate lo confermano: questa sarà la stagione della ribellione.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it