Chi ha fatto le piazzate peggiori nella prima puntata di XFactor?

La strigliata di Mara Maionchi a una band napoletana e la reazione di un concorrente che non digerisce le critiche

xfactor prima puntata piazzate mara maionchi manuel agnelli
 Sky
 
I giurati di XFactor durante l'esecuzione dell'inno d'Italia

L’11esima stagione di XFactor ha preso il via giovedì tra insulti e piazzate intrise di patriottismo. Entrambe firmate da Mara Maionchi, l’amatissimo giudice del talent show insieme a Fedez, Manuel Agnelli e alla debuttante Levante.  Sul palco sono saliti più di 10 aspiranti ‘talenti’ con l’adrenalina che scorre nelle vene, pronti a dare il meglio di sé per superare le audizioni, il primo ostacolo al raggiungimento del loro sogno. Ci ha pensato la Maionchi ad alzare ancora di più la tensione. 

Lo ha fatto prima con i Noiserz, band electro-rock di Napoli:  “Ma perché non vi siete chiamati i cavalli, che nome del c…”, ha sbottato. “Questa cosa di cantare in inglese comincia a rompermi i c…, siamo in Italia e non riusciamo a far niente. Noi dobbiamo prima sopravvivere qui e poi tentare di fare qualcosa all’estero, la globalizzazione ci ha mandato all’aria, gli inglesi ci massacrano”. Poi però a fine esibizione ha ammesso: “Che palle, sì siete bravi”.  

Poi è toccato ad Angelo Oliva, di mezza età, cascata di ricci bianchi che ha presentato un proprio inedito. L’esibizione gli è valsa un grosso no, lui non l’ha presa bene, ha contestato la giuria. “Guarda che pestarmi non ti farà diventare intonato”, lo avverte Manuel Agnelli. ma l’ultima parola è stata quella di Mara che puntualizza: “No, non sei stonato: sei una pippa”.

 

 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it