Il discorso di addio di Alessandro Cattelan a XFactor

Il discorso di addio di Alessandro Cattelan a XFactor

Mi sono reso conto che non sto lasciando un programma, non sta finendo un programma, sta finendo un’epoca per me. Sta finendo un pezzo della mia vita che ho passato insieme a voi

Al termine della finale di XFactor Alessandro Cattelan ha annunciato l'addio al programma che ha condotto per 10 edizioni. 

Questa è stata la mia ultima puntata di X Factor.

È stato un viaggio molto bello che ho fatto insieme a tutti voi in questi ultimi 10 anni. Sapendo che sarebbe stata l’ultima puntata, quest’ultima settimana è stata strana. Era una routine a cui ero abituato da tempo. Sapevo che sarebbe stata l’ultima. I giorni non erano giorni, ma pagine di un libro che stava arrivando alla fine, un libro che mi è piaciuto tantissimo e che sono contento però di aver finito.

Mi sono reso conto che non sto lasciando un programma, non sta finendo un programma, sta finendo un’epoca per me. Sta finendo un pezzo della mia vita che ho passato insieme a voi.

Se avete seguito X Factor dall’inizio è finito anche un pezzo della vostra vita, si cambia pagina.

Non mi capita spesso di essere senza parole, però è uno di quei momenti. Quando pensavo alla fine me la immaginavo diversa: mi immaginavo di essere al Forum con un sacco di gente, con i miei amici e la mia famiglia ad aspettarmi in camerino.

È stato un anno particolare per tutti e lo finiamo così… insieme.

Ho conosciuto delle persone fantastiche che ringrazierò ufficialmente, persone che mi sono state vicino, per questo capiranno la mia decisione. So che probabilmente le metterò in difficoltà ma andrete alla grande lo stesso. Per me è arrivato il momento di voltare pagina, cambiare e andare avanti.

In particolare vorrei ringraziare alcune persone, sono quelle che mi sono state più vicine in tutti questi anni: Nicola Lo Russo, Francesco Lauber, Lorenzo Campagnari, Federico Giunta, Francesco Coppiano, Marta Donà e Franchino, grazie per tutto quello che avete fatto per me, la mia famiglia ovviamente.

Giudici, è stato bellissimo stare con voi.

Grazie a tutti i giudici che sono passati in questi anni.