Come si spiega l'aumento dei prezzi degli abbonamenti a Netflix

Lo streaming costerà 1 euro in più per Premium e Standard. Proprio quando arriva Suburra

Netflix aumento prezzi

Netflix sfida il mercato e viene premiata. La società leader dello streaming ha annunciato che il 9 ottobre scatterà quello che eufemisticamente viene chiamato "adeguamento dei piani tariffari Standard e Premium" - un aumento di un euro per entrambi - ma la novità non fa male al titolo, che anzi vola in borsa.

Dal 9 ottobre con l'aumento il piano Standard, che permette di poter vedere Netflix su due dispositivi contemporaneamente (incluso l’HD dove disponibile) andrà da 9.99 euro a 10.99 euro. Il piano Premium, che permette di vedere su fino a quattro schermi contemporaneamente, aumenterà 2 euro, arrivando quindi a 13.99 euro. Non è previsto un cambiamento di prezzo nel piano base da 1 schermo, che resta di 7.99 euro al mese.

L’aumento arriva in tutto il mondo, ma il titolo si dimostra solido: nonostante l’adeguamento di due dei tre piani tariffari in tutto il mondo con un innalzamento dei prezzi del 10%, il titolo chiude in borsa con un aumento del 5.4%, a 194.39 dollari su Nasdaq.

“Netflix sta aumentando il suo piano mensile!?”, scrive sul suo account Twitter il presentatore del ‘Late Show’ Stephen Colbert. “Diamine, chiunque sia il proprietario della password che sto usando, deve essere arrabbiatissimo.”

Perché aumentare i prezzi?

Per spiegare l'aumento, Netflix getta sul piatto della bilancia le nuove serie TV (tra cui la prima prodotta in Italia: Suburra presentata in anteprima al Festival del Cinema di Venezia il mese scorso e disponibile sulla piattaforma per lo streaming dal 6 ottobre)  e film esclusivi, oltre all'introduzione di nuove funzionalità.

In ogni caso possono creare il proprio profilo personalizzato sullo stesso account Netflix fino a 5 membri della famiglia. Rimane disponibile anche la funzione per la sincronizzazione offline dei contenuti, che consente di guardare film e serie tv anche senza rimanere connessi a Internet. Netflix fa sapere che negli ultimi 2 anni, il numero di titoli disponibili in Italia è aumentato del 207%, con un’aggiunta di più di 1.000 ore di contenuti originali nel 2017.

A scanso di equivoci, Netflix ci tiene a sottolineare che chi è già abbonato riceverà, a partire dal 19 ottobre, la notifica dell’aumento, almeno 30 giorni prima del loro ciclo di fatturazione, o di quando leggono la notifica.  Saranno avvisati sia via email che tramite la piattaforma. Quindi il cambio effettivo sui singoli abbonati si svolgerà nel corso dei prossimi mesi. Come sempre, gli utenti possono vedere le info sul prezzo nel loro account setting di Netflix.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.
Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.