L'Italia in corsa agli Oscar con Laura Pausini e 'Pinocchio' di Garrone

L'Italia in corsa agli Oscar con Laura Pausini e 'Pinocchio' di Garrone

Il film in corsa per i costumi e il trucco,  la cantante con il brano 'Io si', già vincitore del Golden Globe

oscar nomination pausini pinocchio di garrone

© ZUMAPRESS.com / AGF 
- Laura Pausini alla premiazione del Golden Globe

AGI -  L'Italia sarà candidata agli Oscar 2021 con Laura Pausini per la miglior canzone originale 'Io si'', già vincitrice del Golden Globe, e per i costumi e il miglior trucco di 'Pinocchio di Matteo Garrone. I costumi di 'Pinocchio' sono  opera di Massimo Cantini Parrini. Niente da fare per 'Notturno' di Francesco Rosi che non entra in nomination nella categoria documentari.

"Questa nuova nomination, stavolta è più travolgente che mai a livello emotivo, perché è molto importante anche per il nostro Paese e per la cultura italiana", ha detto Laura Pausini alla notizia della nomination nella categoria Best Original Song con il brano 'Seen' (Io sì), canzone originale del film 'The life ahead/La vita davanti a sé' con la regia di Edoardo Ponti, prodotto da Palomar per Netflix.

La pellicola è incentrata sul tema dell’accoglienza, dell’integrazione e della condivisione e segna il grande ritorno alle scene di Sophia Loren. Una nomination che arriva dopo soli 15 giorni dalla vittoria ai Golden Globes, riconoscimento poi celebrato la sera di mercoledì 3 con una straordinaria esibizione sul palco del 71° Festival di Sanremo. 

"La canzone e il film - dice l'artista - sono dedicati alle persone che si sentono perse, abbandonate, senza protezione. Stato d’animo che conosco e che oggi più che mai vive in molte persone a causa della pandemia. Ma la speranza è l’insegnamento che questa canzone e questo film si sono proposti di dare come tema principale. Anche per questo, in maniera particolare, ringrazio l’Academy”. 

“Da agosto 2020 ad oggi sono entrata a far parte - commenta Pausini - di una grande famiglia che non mi ha solo chiesto di essere la voce della canzone principale, ma ha creato un gruppo di persone che si sono dedicate con passione e dedizione nella creazione artistica di questo film. Tutti ci siamo messi a disposizione del messaggio che vogliamo portare dall’Italia nel resto del mondo. Voglio ringraziare Sophia, Edoardo, Diane, Niccoló, Bonnie e tutto il team di ‘La vita davanti a sé’ perché ho scoperto un nuovo modo di scrivere e di essere diretta nell’interpretazione del canto che normalmente faccio per mia scelta in completa solitudine. Ringrazio anche Palomar e Netflix che mi hanno accompagnata in questo sogno".  

Oltre al Golden Globe Award, ottenuto proprio nella categoria Best original song, il brano ha conquistato anche l’Hollywood Music in Media Awards, e il Satellite Award, importanti riconoscimenti che si aggiungono al fenomenale palmares dell’artista italiana, già vincitrice di un Grammy Award (2006) e di quattro Latin Grammy Awards (2005, 2007, 2009, 2018). 

Le congratulazioni del ministro Franceschini

"Una giornata felice per il cinema italiano: un grosso in bocca al lupo a Laura Pausini e Matteo Garrone". Così il ministro della Cultura, Dario Franceschini, commenta l'annuncio delle candidature per la 93ma edizione degli Academy Awards.

"Le candidature agli Oscar di "Pinocchio" di Matteo Garrone per i migliori costumi e per il miglior make up e di "Io si'" di Laura Pausini per la migliore canzone originale nella colonna sonora di "La vita davanti a se'" di Edoardo Ponti rendono merito alla nostra cinematografia, capace di affermare nel contesto internazionale il genio creativo, l'immaginario e l'originalità che le sono propri".