#TuNonSaiChiSonoIo - Alou, in fuga dal Mali per non dover uccidere - VIDEO

Continuiamo a raccontare le storie di chi ha attraversato l'Africa e il Mediterraneo in cerca di salvezza 

#TuNonSaiChiSonoIo - Alou, in fuga dal Mali per non dover uccidere -  VIDEO
Alou Badara Sanogo TuNonSaiChiSonoIo 

Alou Badara Sanogo ha 23 anni, ha deciso di scappare dal Mali quando la sua famiglia gli ha detto che era suo dovere arruolarsi nell'esercito per andare a combattere i ribelli nel nord del Paese. La guerra era scoppiata da poco. "Nella mia famiglia sono tutti militari, mio padre e due fratelli - ci ha raccontato - Ma io non volevo essere un militare e andare a uccidere un'altra  persona". Alou sognava una vita diversa e voleva continuare a studiare ma per la sua famiglia era una scelta inaccettabile. Così nel 2012 ha lasciato il Mali, ha affrontato il deserto per 15 giorni percorrendo quasi 3.000 chilometri. Spesso a piedi. Anche lui, come tanti altri giovani che abbiamo intervistato, è stato imprigionato al confine con la Libia. Per liberarsi avrebbe dovuto pagare un riscatto ma non aveva soldi né amici che potessero aiutarlo. Un giorno, dopo due mesi di prigione, è riuscito a scappare. 

 

 

In Italia è arrivato su un gommone dopo 3 giorni di viaggio in cui ha visto morire due minorenni e una donna. "All'inizio non volevo venire, avevo paura del Mediterraneo, è un mare molto lungo da attraversare con un piccolo gommone, ma era l'unica strada che potevo fare". Ora che è in Italia ha ripreso a studiare grazie al sostegno della Comunità di Sant'Egidio. Sta frequentando un corso di mediatore interculturale all'Università per stranieri di Perugia e sogna di iscriversi a Filosofia. "Ora - ci ha detto - Penso che la mia vita è salvata: ho trovato il mio sogno".

La sua storia, raccolta grazie al supporto del VIS  (Volontariato Internazionale per lo Sviluppo), fa parte del progetto #TuNonSaiChiSonoIo di Agi e Next New Media per raccontare le persone migranti e le loro storie oltre i numeri e la cronaca degli arrivi in Italia.