Giachetti chiude la campagna, voglio riscattare citta' divisa - VIDEO

Giachetti chiude la campagna, voglio riscattare citta' divisa -   VIDEO
Roberto Giachetti 

(AGI) - Roma, 17 giu. - "Sono passati cinque mesi da quando ho iniziato questo lungo viaggio nella mia Roma, per cercare di farla riscattare". Lo ha detto il candidato del centrosinistra, Roberto Giachetti, chiudendo la sua campagna elettorale al Ponte della Musica. Accolto dalla musica dei Coldplay, Giachetti ha scaldato la folla che lo ha applaudito, spiegando: "Ho scelto questo ponte perche' e' il simbolo di chi vuole unire una citta' strappata e divisa in tante parti, e noi vogliamo che le persone, come mediante un ponte possano aiutarsi, integrarsi unirsi". L'obiettivo e' quello di "ridare un senso di una comunita' per il rilancio della citta'". Al termine dell'intervento di Giachetti, sul palco sono saliti anche Ricky Tognazzi e Simona Izzo. "Prima pioveva, siamo arrivati qui e adesso c'e' il sole: Giachetti fa i miracoli - ha scherzato Tognazzi - ma il miracolo lo dobbiamo fare tutti domenica, e lo possiamo fare perche' ci crediamo". L'iniziativa si e' poi conclusa con il dj-set del tastierista dei Subsonica, Boosta

 

 

"Sappiamo che in questa citta' c'e' stata corruzione, ma noi sappiamo come combatterla. Roma non e' solo lo schifo che si vuole rappresentare", ha aggiunto Giachetti, indicando lo stadio Olimpico alle sue spalle: "simbolo delle Olimpiadi che noi vogliamo e di una classe dirigente che non ha pura di cogliere le opportunita' e sa sognare".

Rivolgendosi ai suoi sostenitori, Giachetti ha lanciato il suo appello finale: "cercate di spiegare alle persone in tutti modi come stanno le cose: per rinascere questa citta' ha bisogno dei 'si'' e non dei 'no', e per far tornare Roma la straordinaria citta' che e' bisogna fare una sola cosa: votare Giachetti alle elezioni. Apprendiamo che la candidata Virginia Raggi avrebbe commesso un reato. E ci hanno saltellato davanti parlando di onestà. Adesso - continua Giachetti -  non ve lo potete piu' permettere e spiegare che siete uguali a tutti gli altri.Negli ultimi giorni e' stata fatta una campagna di fango nei miei confronti, una cosa ignobile, attaccata la mia reputazione. Io non ho mai preso di petto la Raggi per aver lavorato in una societa' riconducibile al braccio destro di Alemanno, non l'ho mai presa di petto per aver lavorato nello studio di Previti", ha aggiunto Giachetti. "La città io l'ho amministrata e le cose migliori fatte negli ultimi anni sono merito delle amministrazioni di centrosinistra".

C'e' anche il ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni, al Ponte della Musica. Molti i parlamentari Pd presenti e, tra questi, Michele Meta, Gianni Cuperlo, Rosa Maria Villecco Calipari, Andrea Romano, Antonio Funicello, Lorenza Bonaccorsi, Andrea Romano e l'ex presidente del Senato, Franco Marini. (AGI)