In Antartico per la prima volta il termometro ha superato i 20 gradi

Un intero continente di ghiacciai costantemente in movimento. Il luogo più gelido del mondo, maestoso e inafferrabile, che ha ispirato la fantasia di autori come Howard Phillips Lovecraft ed Edgar Allan Poe, che vi ambientò il suo unico romanzo, il "Gordon Pym". Si dice che lo scrittore di Baltimora avrebbe pronunciato in punto di morte il nome di Jeremiah Reynolds, giornalista ed esploratore che nel 1829 guidò una spedizione verso il Polo Sud, mai conclusa per l'ammutinamento dell'equipaggio, dal quale tornò con fantasiosi racconti e nuovi argomenti a favore della teoria della Terra cava, allora piuttosto in voga. 

I primi uomini a mettere piede in Antartide vi lasciarono la pelle, se fu davvero l'isola di Livingstone, dove furono trovate alcuni relitti, il luogo del naufragio del vascello spagnolo San Telmo, che in quelle acque sparì nel 1819 con 644 sventurati a bordo. L'immensa distesa di ghiaccio,dove mai civiltà è potuta sorgere, è il regno di una natura spietata ma comunque vulnerabile. "Non ho mai visto una temperatura così alta in Antartide", ha raccontato alla France Presse lo scienziato brasiliano Carlos Schaefer. Per la prima volta nel continente il termometro ha superato i 20 gradi centigradi. 

Lo scorso 9 febbraio, sull'isola Seymour, a Sud dell'America Latina, i ricercatori hanno registrato una temperatura di 20,75 gradi centigradi su un'isola a largo della costa. Schaefer ha avvertito che si tratta del risultato di una sola lettura, che non fa parte di un set di dati a lungo termine. La settimana precedente, nella stessa stazione di monitoraggio, il continente aveva già toccato un massimo storico, con una temperatura di 18,3 gradi centigradi. Quest'ultima è stata registrata in una stazione di monitoraggio sull'isola di Seymour, parte di una catena di isole al largo della stessa penisola, nel punto più settentrionale del continente. Schaefer ha sottolineato che la lettura record non consente però di prevedere una tendenza. "Non possiamo usare il dato per anticipare i cambiamenti climatici in futuro", precisa Schaefer, "è semplicemente un segnale che sta accadendo qualcosa di diverso in quella zona".

Secondo l'Organizzazione meteorologica mondiale delle Nazioni Unite, le temperature nella penisola antartica sono aumentate di quasi 3 gradi Centigradi negli ultimi 50 anni e che circa l'87 per cento dei ghiacciai lungo la costa occidentale si sono "ritirati" in tale periodo. Negli ultimi 12 anni, i ghiacciai hanno mostrato un "ritiro accelerato". Il mese scorso è stato anche il gennaio più caldo dell'Antartide in assoluto. Il record precedente per l'intera regione antartica - che comprende il continente, le isole e l'oceano che si trovano nella zona climatica - era di 19,8 gradi, registrati nel gennaio 1982.

Lo scioglimento dei ghiacci apre paesaggi nuovi davanti agli occhi dell'uomo. Nascono laghi alle pendici di montagne il cui mantello bianco si apre a mostrare il colore della roccia. Specie di piante e animali abituate a temperature meno rigide appaiono in luoghi dove non erano mai stati viste. Quelle che vi dimorano da secoli vedono il loro ecosistema in pericolo.

Sulle minacce per la popolazione di pinguini l'allarme era stato già lanciato quattro anni fa da Megan Cimino, oceanografa dell'università di Delaware. Gli uccelli marini, che per pescare non possono allontanarsi dalla costa, non possono nidificare dove la neve lascia spazio a pozzanghere. E i pulcini senza piume impermeabili, là dove il ghiaccio si scioglie, rischiano di morire di ipotermia.