Fallisce una bio banca, le staminali dalla Svizzera passano alla Polonia

Fallisce una bio banca, le staminali dalla Svizzera passano alla Polonia

La FamiCord lancia un appello agli ex clienti della Cryo-Save in Liquidazione: 9 mila le famiglie italiane interessate

Cellule staminali FamiCord Cryo-Save

©  FamiCord -

AGI - Tutti i campioni di cellule staminali da cordone ombelicale, oltre 300 mila, conservati dalla 'Cryo Save Ag in Liquidazione', la banca Svizzera delle cellule staminali, adesso in fallimento, sono stati 'messi in salvo' dalla biobanca FamiCord, che li ha trasferiti nel suo stabilimento di Varsavia. In base a un contratto di backup stipulato nel 2019, li conserverà per 5 anni. Poi servirà che i legittimi proprietari si facciano avanti, eventualmente per la sottoscrizione di un nuovo contratto. 

Cellule staminali FamiCord Cryo-Save
©  FamiCord
laboratorio cellule staminali

In Italia 15 mila famiglie hanno crio conservato le staminali dal cordone ombelicale

Molti clienti, almeno 9 mila dei 15 mila in Italia, non sono stati informati dalla banca fallita del 'passaggio di consegne' del materiale biologico. Ecco perché la FamiCord lancia un appello: "abbiamo bisogno di aiuto per rintracciare i familiari che avevano scelto di far conservare le cellule staminali dei loro figli - ha detto Renata Zbiec, Country Manager FamiCord Italia - . FamiCord non può contattarli direttamente per rispetto della legge sulla privacy. Il loro contratto era stipulato con la Cryo-Save, che non li ha informati come avrebbe dovuto, e non con noi".  

Cellule staminali FamiCord Cryo-Save
©  FamiCord

"Contattateci per avere conferma della conservazione del campione"

 "Chiediamo a tutti i genitori di contattarci - continua - per avere la conferma della conservazione del campione e successivamente per stipulare il contratto per la conservazione".

Le staminali servono per il trattamento di 80 malattie oncologiche ed ematologiche

Come si sa, le cellule staminali sono utilizzate per rinnovare o sostituire le cellule danneggiate. Possono essere prelevate dal sangue del cordone ombelicale e dal tessuto cordonale. E servono per il trattamento di 80 malattie oncologiche ed ematologiche. In Italia è vietata la costituzione di un laboratorio privato per la conservazione del sangue cordonale. E' possibile solo esportare il sangue in banche fuori dal Paese. 

"Cryo-Save era una grande banca, poi ha avuto difficoltà finanziarie e non era più in grado di garantire i servizi di conservazione del materiale biologico delle famiglie europee - ricorda Renata Zbiec - per questo ha stipulato il contratto di backup con il gruppo FamiCord nel febbraio 2019. E i campioni sono stati trasferiti dai laboratori del Belgio, della Germania e della Svizzera in Polonia, a Varsavia. Il gruppo Famicord è riuscito così a conservare in sicurezza i campioni di quasi 300 mila famiglie, clienti della Cryo-Save". 

Cellule staminali FamiCord Cryo-Save
© FamiCord

Il primo passo è consultare il sito Internet e 'check your sample'

Le famiglie possono contattare il Gruppo FamiCord attraverso il sito web loro dedicato https://famicordcryobank.ch/it/contatto-per-i-clienti-cryo-save-ag-in-liquidazione/verifica-il-tuo-campione, per comunicare informazioni di contatto accurate, in modo che l’azienda possa garantire la continuità della conservazione del materiale biologico in tutta sicurezza. Per verificare se il materiale biologico dei propri figli è conservato dal Gruppo FamiCord, i clienti di Cryo-Save AG in Liquidazione possono entrare nella sezione "check your sample", compilare il modulo e attendere la conferma. Gli esperti dell'azienda identificheranno il materiale e verificheranno i diritti del cliente su un particolare campione. Il Gruppo FamiCord, assicurano, è in grado di comunicare ai clienti di Cryo-Save dove è conservato il materiale biologico dei loro figli e sarebbe anche in grado di rilasciare i campioni per il trapianto, nel caso fosse necessario.