Ictus, un quarto di aspirina al dì riduce rischio morte

Ictus, un quarto di aspirina al dì riduce rischio morte
 ictus epilessia mal di testa emicrania - pixabay

Washington - Un quarto di aspirina al giorno riduce significativamente il rischio di morire in seguito a un ictus. Almeno questo e' quanto emerso da uno studio della University of Aberdeen, pubblicato sulla rivista Stroke. Lo studio ha coinvolto oltre 500mila pazienti con ictus e hanno scoperto che coloro che avevano assunto farmaci anticoagulanti, come l'aspirina o il warfarin, hanno piu' probabilita' di sopravvivere. Le persone che hanno preso i farmaci per precauzione hanno anche maggiori probabilita' di tornare a casa e recuperare subito dopo un ictus. "Questo e' un importante settore di ricerca - hanno detto i ricercatori - perche' l'ictus ha un'alta mortalita' durante l'ospedalizzazione ed e' la principale causa di disabilita' a livello globale". (AGI)