Forum Pietroburgo: da Putin anche Juncker e Ban

Forum Pietroburgo: da Putin anche Juncker e Ban
Juncker e Putin (Afp) 

San Pietroburgo - Dialogo politico con l'Europa, ma soprattutto incontri e accordi con i grandi rappresentanti del business internazionale. Inizia domani la fitta agenda del presidente Vladimir Putin al Forum economico di San Pietroburgo, che inaugura ufficialmente il 16 giugno, quando e' attesa la visita del presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker. Oggi il consigliere diplomatico del Cremlino, Yuri Ushakov, ha anticipato gli appuntamenti chiave del presidente russo, che gia' domani incontrera' l'ex presidente francese Nikolas Sarkozy al Palazzo di Costantino per una cena informale, in cui si discutera' delle relazioni russo-francesi e di temi regionali. I due si sono incontrati l'ultima volta a ottobre dell'anno scorso a Novo Ogaryevo, ricorda Rbc.

    L'avvio ufficiale del Forum per il capo del Cremlino e' all'insegna dell'energia. Giovedi', 16 giugno, vedra' il Ceo della Royal Dutch Shell, Ben van Beurden. Ma la parte centrale della giornata sara' l'incontro con Juncker, nella sua prima visita in Russia. Per i due non sara' il primo incontro: si sono gia' visti due volte. I colloqui si terranno in due parti: prima un faccia a faccia e, dopo, una colazione di lavoro, con i membri delle delegazioni e una serie di ministri russi, tra cui quello dello Sviluppo economico Aleksei Ulyukayev. Ushakov ha confermato che il tema centrale sara' il possibile sviluppo delle relazioni tra Russia e Ue. Non e' escluso che venga sollevata anche la questione dell'integrazione tra Ue e Unione eurasiatica. In programma vi e' poi il gasdotto Nord Stream-2 e le prospettive del dialogo energetico con Bruxelles, ha detto il consigliere del Cremlino, secondo il quale la questione sanzioni potrebbe essere sollevata dallo stesso Junker. A fine mese il Consiglio europeo dovra' discutere e decidere il rinnovo di altri sei mesi di misure punitive contro Mosca.

    Dopo il presidente della Commissione europea, Putin vedra' il segretario generale Onu Ban Ki-moon, che verra' insignito dell'Ordine dell'Amicizia. Con Ban, accompagnato dall'inviato speciale Staffan de Mistura, il tema centrale sara' la Siria, scrive Rbc. Si potrebbe trattare di uno degli ultimi incontri di Putin col Segretario generale Onu, di cui a ottobre dovra' essere scelto il successore. La sera, come da tradizione allo Spief, il presidente russo vedra' i rappresentanti della business community internazionale. Tra i partecipanti, i maggiori investitori nel Paese, ricorda Rbc, e le grandi aziende di diversi Paesi tra Usa, India, Qatar e Arabia Saudita. L'incontro e' nella forma di discussione libera, il cui moderatore sara' il numero uno del Fondo russo di investimenti diretti, Kirill Dmitriev.

    Venerdi' e' la giornata italiana, il cui culmine sara' il bilaterale con il presidente del Consiglio Matteo Renzi e la firma di diversi accordi. La sera, altra cena con i vertici delle maggiori societa' internazionali e le associazioni del business a cui seguira' un colloquio con i direttori di alcuni media internazionali come AP e Kyodo, organizzato dall'agenzia Tass. Tra le aziende invitate, ha riferito Ushakov, vi sono: Siemens, Calsberg e Caterpillar. (AGI)