Vero cibo italiano in Cina, premiati 35 ristoranti

(AGI) Pechino, 20 nov. - Sono 35 i ristoranti italiani in Cinapremiati dal progetto "Ospitalita' Italiana", la certificazionedi qualita' promossa da Unioncamere con il supportodell'Istituto Nazionale di Ricerche Turistiche e di cinqueministeri (Affari Esteri, Beni Culturali, Sviluppo Economico,Turismo e Agricoltura). La cerimonia di premiazione,organizzata dalla Camera di Commercio Italiana in Cina si e'tenuta nel corso della Food Hospitality China, la piu'importante fiera del settore food&beverage in Cina e ha vistoprotagonisti venti ristoranti della metropoli asiatica,premiati assieme ad altri otto della capitale e a sette diCanton, nel sud-est della Cina.

(AGI) Pechino, 20 nov. - Sono 35 i ristoranti italiani in Cinapremiati dal progetto "Ospitalita' Italiana", la certificazionedi qualita' promossa da Unioncamere con il supportodell'Istituto Nazionale di Ricerche Turistiche e di cinqueministeri (Affari Esteri, Beni Culturali, Sviluppo Economico,Turismo e Agricoltura). La cerimonia di premiazione,organizzata dalla Camera di Commercio Italiana in Cina si e'tenuta nel corso della Food Hospitality China, la piu'importante fiera del settore food&beverage in Cina e ha vistoprotagonisti venti ristoranti della metropoli asiatica,premiati assieme ad altri otto della capitale e a sette diCanton, nel sud-est della Cina. Durante la cerimonia e' statapresentata anche la guida "Authentic Italian Food QualityExperience" realizzata dalla Camera di Commercio Italiana inCina, in cui sono segnalate le motivazioni della scelta perogni ristorante vincitore. Alla cerimonia erano presenti, tragli altri, anche il presidente della Camera di CommercioItaliana in Cina, Franco Cutrupia, il direttore dell'agenziaIce di Shanghai, Claudio Pasqualucci, e il console generaled'Italia a Shanghai, Stefano Beltrame, che hanno sottolineatoil ruolo dei ristoranti italiani in Cina come ambasciatoridella tradizione culinaria italiana. Il premio ai miglioriristoranti italiani giunge quest'anno alla quinta edizione: dal2010, la Camera di Commercio Italiana in Cina ispeziona iristoranti delle tre principali citta' cinesi per identificarequelli che rispettano la tradizione delle ricette italiane el'utilizzo di prodotti "made in Italy". (AGI).