Roma Cinema: ecco la Festa in stile New York di Antonio Monda

(AGI) - Roma, 29 set. - Discontinuita'. Varieta'. Qualita'. Tresostantivi per definire il nuovo corso di quello che fu laFesta, poi diventata Festival e ora di nuovo Festa del Cinemadi Roma, in programma all'Auditorium Parco della Musica dal 16al 24 ottobre. Li scandisce dal palco della sala Petrassidell'Auditorium Parco della Musica durante la conferenza stampadi presentazione il neo direttore artistico Antonio Monda,scelto da Fondazione Cinema per Roma e dalle istituzioni chepromuovono la kermesse capitolina (Roma Capitale, RegioneLazio, Fondazione Musica per Roma, la Camera di Commercio diRoma, Istituto Luce Cinecitta') per

(AGI) - Roma, 29 set. - Discontinuita'. Varieta'. Qualita'. Tresostantivi per definire il nuovo corso di quello che fu laFesta, poi diventata Festival e ora di nuovo Festa del Cinemadi Roma, in programma all'Auditorium Parco della Musica dal 16al 24 ottobre. Li scandisce dal palco della sala Petrassidell'Auditorium Parco della Musica durante la conferenza stampadi presentazione il neo direttore artistico Antonio Monda,scelto da Fondazione Cinema per Roma e dalle istituzioni chepromuovono la kermesse capitolina (Roma Capitale, RegioneLazio, Fondazione Musica per Roma, la Camera di Commercio diRoma, Istituto Luce Cinecitta') per sostituire Marco Muller."Discontinuita' dal passato, senza polemica alcuna - dice Monda-. Varieta' di proposte di genere e di cinematografia con 24Paesi rappresentati. Qualita' delle scelte che ci ha fatto direanche dei 'no' dolorosi. Rispetto al passato - aggiunge - cisono meno film, 37 scelti quasi tutti all'unanimita' daiselezionatori. Una scelta dettata sulla necessita' di garantireun alto livello seguendo il modello del Festival di New York,la citta' in cui vivo, che seleziona solo 24 film che definiscei migliori dell'anno. Nella festa del cinema che dirigero' per tre anni - dice ancora Monda - ho voluto che non esistesseropremi perche' ogni film che viene presentato e' gia' unvincitore e a Roma viene celebrato. Una scelta che rivendicocon forza perche' vogliamo restituire l'essenza del cinema che,a mio giudizio, significa condividere al buio un'emozione e nonvedere una sfilata di moda sul red carpet". Sono quattro i film italiani presenti nella selezioneufficiale della Festa del Cinema di Roma. Nella decima edizionenon ci sara' alcun concorso e sara' assegnato un solo premio,quello Bnl del pubblico. Nella selezione ufficiale dei filmpresentati, l'Italia e' rappresentata da Claudio Cupellini con'Alaska', Sergio Rubini con 'Dobbiamo parlare', GabrieleMainetti con 'Lo chiamavano Jeeg Robot' e da Gianni Amelio conil documentario realizzato insieme alla sua montatrice CeciliaPagliarani 'Registro di classe - parte prima 1900-1960'. Nellasua decima edizione, la festa del Cinema dedichera' quest'annoanche ampio spazio ad incontri con grandi registi ed attori:Jude Law, Paolo Sorrentino, Todd Haynes, Paolo Villaggio, ilduetto Wes Anderson e don Tartt, il duetto tra William Friedkine Dario Argento, quello tra Joel Coen e Frances Mcdormand e Carlo Verdone e Paola Cortellesi. La Festa del Cinema di Romasara' dedicata alla memoria di Virna Lisi, che e' anchel'immagine del manifesto. Un'ultima nota riguarda le star.Monda spiega che per avere conferma dei presenti bisognera'attendere il 15 ottobre, ma anticipa che di sicuro ci sarannoJude Law, Ellen Page e Monica Bellucci, mentre di certo nonverra' il regista Paul Thomas Anderson. .