Iraq: esodo yazida verso l'Europa, oltre 3. 000 migranti

(AGI) - Baghdad, 24 giu. - Oltre tremila yazidi hannolasciato l'Iraq nelle ultime settimane per cercare rifugionell'Europa occidentale attraverso il territorio dellaTurchia, in attesa che le loro terre di origine venganoliberate dalle Stato islamico (Isis). Lo ha detto Vian Dakhil,parlamentare yazida dell'Alleanza curda, attraverso uncomunicato. "Durante le ultime settimane molti giovani ediverse famiglie yazide hanno lasciando il paese per recarsiin Europa occidentale attraverso la Turchia", ha detto laDakhil, cercando di scoraggiare gli yazidi ad abbandonare ilpaese. "Allo stesso tempo - ha aggiunto - non impediremo aqualsiasi cittadino o famiglia

(AGI) - Baghdad, 24 giu. - Oltre tremila yazidi hannolasciato l'Iraq nelle ultime settimane per cercare rifugionell'Europa occidentale attraverso il territorio dellaTurchia, in attesa che le loro terre di origine venganoliberate dalle Stato islamico (Isis). Lo ha detto Vian Dakhil,parlamentare yazida dell'Alleanza curda, attraverso uncomunicato. "Durante le ultime settimane molti giovani ediverse famiglie yazide hanno lasciando il paese per recarsiin Europa occidentale attraverso la Turchia", ha detto laDakhil, cercando di scoraggiare gli yazidi ad abbandonare ilpaese. "Allo stesso tempo - ha aggiunto - non impediremo aqualsiasi cittadino o famiglia yazida di prendere ledecisioni sulla loro vita e sul loro futuro". Dakhil, unica rappresentate yazida nel parlamento iracheno,ha spiegato le motivazioni dietro la recente ondata migratoria:l'invasione delle terre yazide da parte dei jihadisti dell'Is ele atrocita' commesse nei confronti della comunita'; i ritardinella liberazione delle aree yazide e nel ripristino deiservizi nelle aree riconquistate dalle forze irachene; latragica situazione degli sfollati nei campi profughi inKurdistan e l'escalation dello scontro settario in MedioOriente e in particolare in Iraq. "A migliaia stanno lasciandoin paese ogni giorno. Chiediamo alle autorita' competenti diaccelerare la liberazione della aree yazide e di accelerare lariabilitazione delle infrastrutture nelle zone liberate", hadetto la Dakhil. La parlamentare irachena ha fatto appello ai paesi cheeuropei che ospitano gli yazidi a "fornire loro l'aiutoumanitario necessario secondo i trattati e le convenzioniinternazionali". Secondo la Commissione per i diritti umani inIraq, circa 5.000 yazidi sono stati rapiti e ridotti inschiavitu' dallo Stato islamico. Ad oggi circa 1.640 sarebberoriusciti a fuggire dalla morsa dell'organizzazione nellaprovincia settentrionale di Ninive, dove sono state rivenutedecine di fosse comuni dove i jihadisti hanno sepolto i corpidegli "infedeli" e "adoratori del diavolo" yazidi.(AGI).