Baseball: morto Yogi Berra, ispiro' l'orso di Hanna e Barbera

(AGI) - Washington, 23 set. - "It ain't over till it's over",'non e' finita finche' non e' finita'. Stavolta Yogi Berra,icona del baseball americano, se n'e' andato davvero. All'eta'di 90 anni, il leggendario ricevitore e, in seguito, managerdegli Yankees si e' spento per cause naturali, come comunicatodal Yogi Berra Museum. "Ha condotto un'esistenza diincrollabile integrita', di umilta' e di buon umore contagiosoche lo ha elevato da leggenda del baseball a icona nazionale",e' stato il commento del museo che porta il suo nome. Figlio diimmigrati italiani (il padre Pietro era arrivato a

(AGI) - Washington, 23 set. - "It ain't over till it's over",'non e' finita finche' non e' finita'. Stavolta Yogi Berra,icona del baseball americano, se n'e' andato davvero. All'eta'di 90 anni, il leggendario ricevitore e, in seguito, managerdegli Yankees si e' spento per cause naturali, come comunicatodal Yogi Berra Museum. "Ha condotto un'esistenza diincrollabile integrita', di umilta' e di buon umore contagiosoche lo ha elevato da leggenda del baseball a icona nazionale",e' stato il commento del museo che porta il suo nome. Figlio diimmigrati italiani (il padre Pietro era arrivato a Ellis Islanddall'entroterra milanese nel 1909), Yogi - al secolo LawrencePeter Berra - aveva preso il suo famoso soprannome da un amicoche, vedendolo seduto a braccia conserte e gambe incrociateprima di battere, lo aveva paragonato a uno 'yogi indiano'. Eil nomignolo ispiro' a sua volta il simpatico orso dei cartonianimati (Hanna & Barbera non hanno mai confermato, ma lo stessoBerra li denuncio' per diffamazione). Una carriera intera negliNew York Yankees (catcher dal '46 al '65), Berra e' entratonella Hall of Fame nel 1972, oltre a essere uno dei soliquattro giocatori ad essere stati nominati Most Valuable Playerdall'American League per tre volte. E' lui, inoltre, ilcampione che ha vinto piu' World Series: ben 10, una piu' diJoe DiMaggio. Gli americani - che lo hanno sempre adorato - loricordano anche e soprattutto per il suo umorismo e i suoiaforismi, ribattezzati 'yogismi'. "Se ti trovi a un bivio,imboccalo", una delle sue frasi preferite. Memorabile anche lamassima detta in seguito alla sconfitta contro i PittsburghPirates nelle World Series del '60. "Abbiamo fatto troppierrori sbagliati". "Non so perche' dico queste cose", confesso'una volta alla Reuters. "Ma la gente mi capisce". .