Petrolio: in Italia prezzo benzina piu' caro d'Europa, +24% rispetto media Ue

TASSAZIONE ABNORME RISPETTO AGLI ALTRI PAESI MA PREZZO ALLA POMPA PUO' ANCORA SCENDERE

I prezzi di benzina e gasolio in Italia, nonostante la discesa registrata nelle ultime settimane, continuano ad essere i piu' elevati d'Europa. Lo denuncia il Codacons, commentando i dati dell’Unione Petrolifera.

La media europea per la verde si ferma oggi a 1,314 euro al litro, mentre nel nostro paese il prezzo medio della benzina è 1,629 euro/litro, il più alto di tutta Europa – spiega l'associazione – Stesso discorso per il gasolio: media Ue 1,244 euro/litro, prezzo Italia 1,527. Cio' significa che gli automobilisti italiani pagano la benzina il 24% in più rispetto ai colleghi europei, con un maggior esborso di 15,8 euro a pieno.

"Le tasse sui carburanti che vigono nel nostro paese sono abnormi, perche' i governi che si sono succeduti negli ultimi anni hanno scelto di utilizzare gli automobilisti come sportelli bancomat, incrementando senza sosta la pressione fiscale sulla benzina – denuncia il Presidente Carlo Rienzi – Ma a tenere i prezzi alti in Italia non sono solo le tasse: ci sono ampi margini per far scendere ulteriormente i listini alla pompa, perche' finora la riduzione delle quotazioni petrolifere si e' scaricata solo in parte e molto lentamente sui prezzi praticati ai consumatori".

17 dicembre 2014