Perquisizione Gdf in Banca Popolare Vicenza

Codacons: bene operazione procura, ora sequestrare beni banca a garanzia dei risarcimenti ai risparmiatori

(Codacons) - Le perquisizioni eseguite oggi dalla Guardia di Finanza presso la sede centrale della Banca Popolare di Vicenza sono un passo importante verso la verità e consentiranno di fare luce sulla gestione della banca.

Lo afferma il Codacons, commentando l’operazione avviata questa mattina su disposizione della Procura di Vicenza.

“In attesa che i documenti sequestrati oggi siano analizzati dalla magistratura, riteniamo indispensabile procedere a sequestro cautelativo dei beni della banca – spiega il presidente Carlo Rienzi – Ciò a garanzia dei risarcimenti in favore dei risparmiatori dell’istituto vicentino, perché se emergeranno illeciti relativi al piazzamento delle azioni al pubblico, gli investitori potranno ottenere il rimborso integrale dei propri investimenti”.