Cultura: Adoc, Italia deve essere avanguardia europea su cultura, bene investimenti su personale e competenze

L'Adoc valuta positivamente le aperture del ministro Franceschini sugli investimenti in termini di risorse e personale per il settore culturale e turistico, con la possibilita' di dare un ruolo piu' incisivo agli storici dell'arte.

"Investire sulla cultura e' investire sul futuro, l'Italia potrebbe davvero diventare un Paese all'avanguardia in Europa nel settore, considerando l'immenso patrimonio artistico e paesaggistico a disposizione - dichiara Lamberto Santini, Presidente dell'Adoc - per questo valutiamo positivamente l'intervento del Ministro Franceschini in merito agli investimenti per risorse e personale competente nel sistema culturale e turistico. Occorre anche dare una valenza maggiore alle realta' territoriali che hanno un potenziale enorme, come la zona del casertano, con la Reggia di Caserta e San Leucio quali inestimabili giacimenti culturali. Come Adoc siamo fermamente convinti che la cultura, soprattutto di qualita', puo' davvero costituire un volano per la crescita economica e sociale del Paese".

Roma, 17 luglio 2014