Commercio:calo vendite luglio,-0,3% su mese,-0,2% anno

UNC: Italia peggiora invece di migliorare

(UNC) - A luglio 2016 le vendite al dettaglio diminuiscono dello 0,3% rispetto a giugno sia in valore sia in volume e calano, anche rispetto a luglio 2015, dello 0,2% in valore e dello 0,8% in volume. 
"Il fatto grave è che dopo una ripresa delle vendite nel 2015, per quanto flebile, ora le cose, invece di migliorare, peggiorano" afferma Massimiliano Dona, segretario dell'Unione Nazionale Consumatori.
"Un'inversione di tendenza decisamente preoccupante. Regge solo la grande distribuzione. I piccoli negozi vedono nuovamente precipitare le vendite, dopo i segnali positivi di febbraio e marzo. E questo sia per gli alimentari, -1,4% su base annua, che per i non alimentari, -1,3% nei dodici mesi" prosegue Dona.
"Chiediamo, quindi, che il Governo, nella prossima Legge di stabilità, si preoccupi di ridare capacità di spesa alle famiglie, più che abbassare le tasse alle imprese. Tagliare l'Ires non è la cura per guarire dall'infezione, serve solo ad abbassare la febbre" conclude Dona.