Carte revolving: aggiornato al 27 novembre 2014 processo Procura Trani, acarico dirigenti American Express, accusati di truffa ed usura

 

LUNEDI 22.9.2014,UDIENZA SU STANDARD & POOR'S,DOPO CHE IL GUP ANGELA SCHIRALLI,HA RIGETTATO FANTASIOSE TESI COMPETENZA LEGALI S&P.

     Udienza aggiornata al 27 novembre 2014, del processo per le carte revolving a tassi di usura, dinanzi al Gup, Francesco Messina del Tribunale Penale di Trani nel processo ''Revolving'', istruito dal P.M. Michele Ruggiero e dal nucleo speciale della Guardia di Finanza di Bari, che aveva  rinviato a giudizio i 5 imputati dirigenti e funzionari di American Express Services Europe Limited, per  aver distribuito negli anni scorsi, denaro di plastica a tassi usurari.

       La Procura di Trani aveva chiesto il rinvio a giudizio per cinque dirigenti di American Express ipotizzando i reati di truffa ed usura ai danni di alcuni cittadini della provincia di BAT (Barletta, Andria, Trani), in relazione all'elargizione di prestiti in danaro realizzati attraverso il rilascio di carte di credito del tipo ''revolving'', sulle quali venivano applicati tassi di mora usurari.

   Nel procedimento penale di domani - nel quale sono confluite anche segnalazioni  Adusbef -  partito nel 2008 a seguito della denuncia di un utente di Molfetta che, a fronte di un prestito di 2.600 euro, non avendo pagato una rata di 129,43 euro, si era visto recapitare una richiesta di 686,54 euro, cioe' superiore di oltre 5 volte alla rata non pagata ed ad un tasso di interesse moratorio ben superiore a quello soglia previsto dalla legge antiusura fissato per il trimestre di riferimento al 25,23%, che secondo le perizie sfiorava il 250%, saranno presenti l'Avv. Antonio Tanza, vice presidente Adusbef e l'avv. Vincenzo Laudadio (Adusbef Puglia).

   Sempre alla Procura di Trani il prossimo lunedi 22 settembre 2014, davanti al Gup Angela Schiralli (che aveva rigettato le fantasiose tesi di incompetenza avanzate dai legali di S&P, con Adusbef costituita parte civile rappresentata dall'avv. Antonio Tanza), riprende il processo a Standard & Poor's ed alcuni analisti, accusati dal Pm Michele Ruggiero di manipolazione del mercato aggravata dalla 'rilevante offensivita' (perche' il reato e' commesso ai danni dello Stato sovrano italiano) e dalla rilevantissima gravita' del danno patrimoniale provocato.

Elio Lannutti (Adusbef)

18 settembre 2014