Antitrust: multa a Telecom e Vodafone per servizi di reperibilita' trasformati a pagamento

NUOVA VITTORIA DEL CODACONS CHE AVEVA PRESENTATO DENUNCIA ALL'AUTORITA'. ORA RIMBORSI AUTOMATICI AGLI UTENTI O SARA' CLASS ACTION

Ennesima vittoria del Codacons contro lo strapotere dei gestori telefonici. A seguito di un esposto presentato dall'associazione dei consumatori, infatti, l'Antitrust ha elevato una sanzione da 400mila euro a Telecom e una da 500mila a Vodafone, per aver adottato pratiche commerciali scorrette in occasione della trasformazione dei cosiddetti "servizi di reperibilita'" ("Lo sai" e "Chiamaora" nel primo caso e "Chiamami" e "Recall" nel secondo) da gratuiti in servizi a pagamento.

Lo scorso 21 luglio tali servizi vennero trasformati a pagamento, ponendo a carico degli utenti l'onere di disabilitare funzioni prima gratuite - spiega il Presidente Carlo Rienzi - Denunciammo subito tale abuso all'Autorita' per la concorrenza, sottolineando come fosse assurdo che due societa' decidessero in contemporanea di trasformare a pagamento servizi gratuiti".

"Oggi l'Antitrust ha accolto la nostra richiesta, sanzionando i due gestori telefonici, ma non basta. Ora le due compagnie, a seguito dell'accertata scorrettezza delle pratiche poste in essere, dovranno rimborsare gli utenti riaccreditando su conti e schede prepagate le somme spese per i servizi di reperibilita' - afferma Rienzi -  Se cio' non accadra', sara' inevitabile una class action contro i due operatori".

6 marzo 2015