ANTITRUST: denunciata Sky per la promozione "Presenta un amico"

Le condizioni della promozione "Presenta un amico a Sky" non sono cosi' semplici e trasparenti come indicherebbe lo spot: l'Autorita' faccia chiarezza.

"Presentare un amico a Sky, come suggerirebbe l'ultimo spot dell'azienda, non e' cosi' semplice come sembra!". E' quanto dichiara Massimiliano Dona, Segretario generale dell'Unione Nazionale Consumatori (http://www.consumatori.it), annunciando il deposito di una segnalazione all'Autorita' Antitrust riguardante la campagna lanciata in questi giorni da Sky Italia srl.

La promozione viene pubblicizzata attraverso lo slogan "Presenta un amico a Sky. Per te e per lui 50 € di sconto sull'abbonamento" sulle immagini di due squadre di tifosi apparentemente contrapposte che poi finiscono per abbracciarsi: a questo punto, la voce fuori campo spiega: "oggi e' piu' facile essere amici … Per ogni amico che si abbona, per te e per lui fino a 50 Euro di sconto sull'abbonamento". In realta' lo spot ometterebbe informazioni rilevanti per il consumatore: per aderire alla promozione, infatti, non sarebbe sufficiente l'abbonamento al pacchetto base Sky TV, essendo richiesta la sottoscrizione  ad un pacchetto ulteriore Premium a scelta. Inoltre, il nuovo cliente deve necessariamente scegliere come modalita' di pagamento l'addebito su conto corrente bancario. Queste informazioni sono fornite esclusivamente sul sito internet della paytv, peraltro con caratteri decisamente piu' piccoli rispetto al contenuto del messaggio, ma omesse completamente nello spot televisivo.

Insomma, il consumatore, in assenza di  informazioni complete e trasparenti, sarebbe indotto a fornire con leggerezza dati personali di terze persone per usufruire dello sconto pubblicizzato. A questo punto sara' l'Autorita' Garante della Concorrenza e del Mercato a valutare l'ingannevolezza del messaggio segnalato dall'Unione Nazionale Consumatori.

Ricordiamo che per problemi con le paytv e non solo, e' possibile contattare i nostri esperti attraverso questo link: http://www.consumatori.it/segnalaci-il-tuo-problema/

Roma, 25 settembre 2015