Italia-Cina: nuovo centro visti ad Hangzhou, Sequi "legami più stretti - VIDEO

Italia-Cina: nuovo centro visti ad Hangzhou, Sequi "legami più stretti - VIDEO
Hangzhou

Hangzhou - Cuore pulsante dell’economia cinese, terreno fertile per le aziende italiane, ad Hangzhou ha sede il colosso dell’e-commerce Alibaba. All'inaugurazione del centro visti nella città che tra 100 giorni ospiterà il G20, l’ambasciatore d’Italia in Cina, Ettore Sequi, ha spiegato che vi è "un’attenzione sempre più spiccata dei nostri imprenditori per questa città e questa provincia” e che negli ultimi mesi “abbiamo registrato un incremento dei rapporti economico-commerciali”.



Hangzhou é la seconda e ultima tappa della missione di sistema organizzata dall'Ambasciata d'Italia in Cina, dal Consolato Generale di Shanghai, dall'agenzia Ice e dalla Camera di Commercio Italiana in Cina.

 

 

 

Il centro visti di Hangzhou é tra gli undici nuovi application center aperti dal primo aprile scorso in altrettante città di prima e seconda fascia del gigante asiatico. In totale, oggi sono quindici i centri visti aperti in Cina, oltre ai quattro già presenti nelle sedi di rappresentanza consolare di Pechino, Shanghai, Canton e Chongqing. Nel 2015 sono stati emessi 542mila visti in Cina, con un incremento di circa il 100% annuo. I turisti cinesi che hanno visitato i Paesi dell'Unione Europea lo scorso anno sono stati 3,5 milioni su un totale di oltre 120 milioni di viaggi all'estero.

(AGI)