Scuola: protocollo Veneto-Bosh per transizione con lavoro

(AGI) - Venezia, 12 dic. - Un protocollo d'intesa per favorirela transizione tra scuola e lavoro dei giovani attraverso lavalorizzazione delle competenze acquisite e la promozione diesperienze di alternanza e' stato sottoscritto a Palazzo Balbia Venezia dall'assessore regionale alla formazione e al lavoroElena Donazzan e dal direttore risorse umane e organizzazionedella Robert Bosch S.p.A. Societa' Unipersonale, RobertoZecchino. La societa' fa parte del gruppo tedesco "Bosch",fornitore di tecnologie e servizi, che in Italia conta circa 6mila collaboratori e 19 sedi, tra cui due nel Veneto a Padova ea Treviso. "La definizione

(AGI) - Venezia, 12 dic. - Un protocollo d'intesa per favorirela transizione tra scuola e lavoro dei giovani attraverso lavalorizzazione delle competenze acquisite e la promozione diesperienze di alternanza e' stato sottoscritto a Palazzo Balbia Venezia dall'assessore regionale alla formazione e al lavoroElena Donazzan e dal direttore risorse umane e organizzazionedella Robert Bosch S.p.A. Societa' Unipersonale, RobertoZecchino. La societa' fa parte del gruppo tedesco "Bosch",fornitore di tecnologie e servizi, che in Italia conta circa 6mila collaboratori e 19 sedi, tra cui due nel Veneto a Padova ea Treviso. "La definizione di intese con il sistema produttivoche siano funzionali a favorire l'orientamento e la transizionetra scuola e lavoro dei giovani - spiega l'assessore Donazzan -e' una priorita' della Regione. Il sistema educativo e quelloproduttivo devono essere in stretta correlazione perche' ladefinizione e l'individuazione dei fabbisogni di figureprofessionali, in termini di competenze o profili, deve andaredi pari passo con le modalita' per soddisfare questi stessifabbisogni attraverso interventi formativi mirati e puntuali".(AGI)Ve1/Bru