Montagna: base-jumper contro rocce del Brento, muore in Trentino (2)

(AGI) - Trento, 8 dic. - Lo sportivo paracadutista morto questamattina, intorno alle 9.15, e' un pesarese di 39 anni, LeonardoPiatti. Ha perso la vita dopo essersi lanciato dal Beccodell'Aquila, sul Monte Brento. Il base-jumper, dopo essersilanciato dal Becco dell'Aquila, a circa 1200 metri di quotasopra il Comune di Dro (Tn), si e' reso conto, in volo, diessere troppo basso rispetto alla traiettoria normale e quandoe' giunto in prossimita' delle vie d'uscita di arrampicatadelle "Placche Zebrate", a una quota di circa 400 metri, perevitare uno zoccolo della parete, ha aperto il

(AGI) - Trento, 8 dic. - Lo sportivo paracadutista morto questamattina, intorno alle 9.15, e' un pesarese di 39 anni, LeonardoPiatti. Ha perso la vita dopo essersi lanciato dal Beccodell'Aquila, sul Monte Brento. Il base-jumper, dopo essersilanciato dal Becco dell'Aquila, a circa 1200 metri di quotasopra il Comune di Dro (Tn), si e' reso conto, in volo, diessere troppo basso rispetto alla traiettoria normale e quandoe' giunto in prossimita' delle vie d'uscita di arrampicatadelle "Placche Zebrate", a una quota di circa 400 metri, perevitare uno zoccolo della parete, ha aperto il paracadute,senza riuscire, purtroppo, a evitare l'impatto contro le rocce.Alcuni testimoni hanno assistito alla tragedia, telefonandosubito alla Centrale operativa del 118. Giunti sul posto, isoccorritori hanno constatato che per il basejumper non c'era,purtroppo, piu' nulla da fare, iniziando cosi' le impegnativeoperazioni per il recupero della salma che e' stata poicaricata sull'elicottero mediante il verricello e trasportata avalle. Con l'evento di oggi sono saliti a tre gli incidentimortali di quest'anno sul Monte Brento in cui sono rimasticoinvolti dei base-jumper. (AGI)Tn1/cav