Aeroporti: in Alto Adige domenica referendum su scalo Bolzano

(AGI) - Bolzano, 9 giu. - Domenica prossima la popolazione dell'Alto Adige decid...

(AGI) - Bolzano, 9 giu. - Domenica prossima la popolazione dell'Alto Adige decidera' con un referendum il futuro dell'aeroporto di Bolzano. La scalo piu' a nord d'Italia negli ultimi anni e' stato costretto a segnare diverse interruzioni di servizio anche causa i continui mutamenti di vettori aerei che lo servivano. Gli elettori altoatesini si recheranno alle urne dalle ore 6 alle 22, scrutinio lunedi' a partire dalle 7, per approvare o bocciare il disegno di legge n. 60/2015 ("Norme sull'aeroporto di Bolzano"). Affinche' il referendum sia valido serve un quorum di partecipazione pari al 40% degli aventi diritto al voto. Se la maggioranza votera' "si", l'aeroporto di Bolzano diventera' uno scalo regionale funzionante di categoria 2C grazie a fondi pubblici (previsti anche 5 euro a residente per 5 anni) e sotto il controllo della Provincia di Bolzano con adeguamento dell'intero complesso aeroportuale gia' esistente e nuovi posti di lavoro. In caso di vittoria del "si", stando alla Provincia l'aeroporto dovrebbe autofinanziarsi a partire dal 2022. Al raggiungimento dei 170mila passeggeri annui la Provincia versera' infatti solo 1,5 milioni l'anno per incassarne 2,2 sotto forma di maggiori introiti fiscali. In caso invece di vittoria del "no", la Provincia di Bolzano non potra' implementare il progetto di ampliamento per il prolungamento della pista di decollo e atterraggio, gia' approvato e confermato con sentenza del Consiglio di Stato. Inoltre, non saranno impiegati ulteriori mezzi finanziari per la gestione dello scalo e la Provincia dovra' liquidare la societa' di gestione dell'aeroporto di Bolzano ABD. (AGI)
Bz1/Vic