Regioni: Umbria, sostegno affitti per anziani

(AGI) - Perugia, 5 dic. - Nuclei familiari composti da non piu'di due persone, delle quali almeno una sia di eta' superiore ai65 anni, o compia il 65esima anno di eta' nel 2014. Questa letipologia di famiglie che potranno beneficiare di uncontributo, che potra' arrivare fino a 7.500 euro in tre anni,da parte della Regione, per integrare il canone di affitto delproprio alloggio, gia' individuato o anche da individuare. Ilbando, pubblicato in questi giorni sul Bollettino Ufficialedella Regione, restera' aperto fino al prossimo 2 gennaio 2015ed e' stato illustrato questa mattina

(AGI) - Perugia, 5 dic. - Nuclei familiari composti da non piu'di due persone, delle quali almeno una sia di eta' superiore ai65 anni, o compia il 65esima anno di eta' nel 2014. Questa letipologia di famiglie che potranno beneficiare di uncontributo, che potra' arrivare fino a 7.500 euro in tre anni,da parte della Regione, per integrare il canone di affitto delproprio alloggio, gia' individuato o anche da individuare. Ilbando, pubblicato in questi giorni sul Bollettino Ufficialedella Regione, restera' aperto fino al prossimo 2 gennaio 2015ed e' stato illustrato questa mattina nel corso di unaconferenza stampa che si e' tenuta nella sede regionale diPiazza Partigiani. "Questa iniziativa, che si aggiunge allealtre gia' intraprese dalla Giunta regionale in materia diaffitti, va in direzione di quelle famiglie in condizioni diparticolare debolezza sociale che sono in difficolta' e nonriescono a far fronte al pagamento dell'affitto. Esiste unarichiesta di intervento pubblico - ha sottolineato l'assessoreregionale Stefano Vinti - peraltro piuttosto consistente, peril sostegno all'affitto. Sono sempre piu' numerose le famiglieche, a causa delle proprie condizioni socioeconomiche, non solonon possono accedere alla proprieta' di un'abitazione, ma nonsono nemmeno in grado di sostenere l'onere di un affitto nelmercato privato delle locazioni. Stiamo parlando di nucleifamiliari con un reddito Isee alla data di pubblicazione delbando e con un Isee 2014 non superiore a 23.500 euro per inuclei con presenza di anziani. Famiglie che certamente fannofatica a tirare avanti in questi periodi di crisi economica"."I problemi lavorativi o altre circostanze della vita incidonopesantemente sui bilanci familiari, gia' gravati da unatassazione insostenibile e da una politica economica basatasull'austerita', ed e' ogni giorno piu' evidente, conl'apertura di nuove emergenze - ha affermato l'assessore -. Loconfermano da tempo ormai tutti i rapporti sul settore casa.Non solo aumenta il numero di coloro che non riescono a pagarei canoni di affitto, con un incremento conseguente deglisfratti, ma dall'analisi della societa' specializzata neicontratti a tutela delle obbligazioni derivanti dai contrattid'affitto emerge anche che in appena un anno e' cresciuto del33 per cento il numero dei condomini che, per scelta onecessita', non hanno piu' pagato le spese condominiali.(AGI)Pg2/Mav