Regioni: da Ue 237 mln a Umbria programma Por Fse

(AGI) - Perugia, 17 dic. - La Commissione europea ha approvatoil Programma operativo regionale presentato dalla RegioneUmbria, relativo al Fondo sociale europeo, che ha una dotazionefinanziaria di 237,2 milioni di euro. Lo rende noto lapresidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, cui e' statacomunicata la decisione formale della Commissione. "Siamoparticolarmente soddisfatti di questa importante decisione -dichiara - che ha approvato il nostro programma, inserendol'Umbria nel primo gruppo delle Regioni italiane che hannovisto approvati i propri strumenti di programmazione. Si trattaaltresi' del primo dei tre Programmi operativi, a valere suifondi strutturali,

(AGI) - Perugia, 17 dic. - La Commissione europea ha approvatoil Programma operativo regionale presentato dalla RegioneUmbria, relativo al Fondo sociale europeo, che ha una dotazionefinanziaria di 237,2 milioni di euro. Lo rende noto lapresidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, cui e' statacomunicata la decisione formale della Commissione. "Siamoparticolarmente soddisfatti di questa importante decisione -dichiara - che ha approvato il nostro programma, inserendol'Umbria nel primo gruppo delle Regioni italiane che hannovisto approvati i propri strumenti di programmazione. Si trattaaltresi' del primo dei tre Programmi operativi, a valere suifondi strutturali, che viene approvato per la Regione Umbria.E, cosi' come proposto dalla Giunta regionale - aggiunge Marini- servira' a sostenere azioni nei campi delle politiche per illavoro e l'occupazione, con una specifica attenzione alle donneed ai giovani, la formazione professionale l'istruzione, e, perla prima volta in questo nuovo settennato di programmazione deifondi comunitari, una serie di interventi per l'inclusionesociale dei cittadini, comprendenti la lotta alle poverta' erafforzamento della rete dei servizi sociali per le famiglie ele persone". "La nostra soddisfazione - conclude Marini - e'motivata dal fatto che grazie a questa decisione dellaCommissione europea tutte le azioni previste dal Por sarannoora immediatamente operative e potranno essere concretamenteavviate sin dai primi mesi del prossimo anno". (AGI)Pg1/Sep