Regione: Umbria, campagna prevenzione morte fauna selvatica

(AGI) - Perugia, 1 ott. - Accrescere la consapevolezza sullapresenza e l'importanza della fauna selvatica e invitare a uncomportamento di guida corretto per prevenire gli incidentilegati alle collisioni con gli animali. E' con questa finalita'che, nell'ambito del progetto 'Life Strade', finanziato dallaCommissione Europea, e' stato realizzato uno spot che nelleprossime settimane verra' trasmesso dalle principali emittentitelevisive e radiofoniche locali dell'Umbria, della Toscana edelle Marche, Regioni coinvolte nel progetto. "La RegioneUmbria - ha detto l'assessore regionale all'agricoltura,Fernanda Cecchini intervenendo stamani alla presentazione dellacampagna - e' capofila e cofinanzia un progetto

(AGI) - Perugia, 1 ott. - Accrescere la consapevolezza sullapresenza e l'importanza della fauna selvatica e invitare a uncomportamento di guida corretto per prevenire gli incidentilegati alle collisioni con gli animali. E' con questa finalita'che, nell'ambito del progetto 'Life Strade', finanziato dallaCommissione Europea, e' stato realizzato uno spot che nelleprossime settimane verra' trasmesso dalle principali emittentitelevisive e radiofoniche locali dell'Umbria, della Toscana edelle Marche, Regioni coinvolte nel progetto. "La RegioneUmbria - ha detto l'assessore regionale all'agricoltura,Fernanda Cecchini intervenendo stamani alla presentazione dellacampagna - e' capofila e cofinanzia un progetto innovativo concui si sperimenta un nuovo sistema per la gestione e lariduzione delle collisioni dei veicoli con la fauna selvatica.Negli ultimi anni sul territorio regionale e' aumentata in modosignificativo la presenza di animali selvatici, in particolarecinghiali e caprioli, con l'incremento anche degli incidenti.Abbiamo pertanto colto l'opportunita' offerta dalla Commissioneeuropea di sperimentare nuovi strumenti per la tutela dellabiodiversita', con l'obiettivo di salvaguardare allo stessotempo l'incolumita' dei conducenti dei veicoli e il bilancioregionale". Il progetto e' stato avviato nel gennaio 2013 e sisvolgera' fino al marzo 2017, con un investimento complessivodi circa 2 milioni di euro. Tra le attivita' il monitoraggio suquattro tratti stradali per provincia, della mortalita' dellafauna selvatica e della presenza faunistica, oltre allasperimentazione di un sistema di dissuasione installato intratti stradali critici e alla elaborazione di un protocollocondiviso di monitoraggio e di intervento. Sono intanto quattroi dispositivi installati: tre su tratti stradali dell'Umbria eil quarto in Toscana. Muniti di sensori a infrarosso, prevedonol'attivazione di dissuasori acustici per allontanare l'animalenel caso l'automobilista non rallenti la velocita'.(AGI)Pg2/Sep