Ast Terni: Camusso, lavoratori hanno difeso posti

(AGI) Terni, 24 set. - "Il sindacato non e' solo quello cheprotesta ma fa qualcosa e se oggi la realta' a Terni e' questae' anche perche' i lavoratori sono stati capaci di difenderequel posto di lavoro e vorrebbero avere ancora piu' spazionelle decisioni". La segretaria Cgil, Susanna Camusso, elogiail ruolo del sindacato nella difficile vertenza della Ast echiede una evoluzione positiva nelle relazioni con ilmanagement aziendale. "In alcuni momenti - ha detto Camussoparlando dei mesi della vertenza - la mediazione del governo hacomplicato la vita perche' non sempre il governo riesce

(AGI) Terni, 24 set. - "Il sindacato non e' solo quello cheprotesta ma fa qualcosa e se oggi la realta' a Terni e' questae' anche perche' i lavoratori sono stati capaci di difenderequel posto di lavoro e vorrebbero avere ancora piu' spazionelle decisioni". La segretaria Cgil, Susanna Camusso, elogiail ruolo del sindacato nella difficile vertenza della Ast echiede una evoluzione positiva nelle relazioni con ilmanagement aziendale. "In alcuni momenti - ha detto Camussoparlando dei mesi della vertenza - la mediazione del governo hacomplicato la vita perche' non sempre il governo riesce aintercettare i bisogni. Per parte della vertenza, c'era lasensazione forte che il governo non avesse capito il senso. Conl'azienda questo e' avvenuto anche anche dopo". Sull'episodio delle manganellate agli operai "tutti abbiamopensato - ha riposto il segretario Cgil - che si stava aprendouna stagione drammatica, non solo in rapporto con la vertenzaAst. Noi abbiamo fatto un sufficiente rumore per far capire atutti che manganellare i lavoratori non puo' essere la stradapercorribile". Sul possibile parallelo con la Fiat, Camusso ha rimarcatocome quella di Terni fosse una "vertenza difficile" ma che "sie' conclusa con un accordo con tutte le parti e senzaesclusioni". "Un epilogo positivo - ha sottolineato - perquesto ci aspetteremmo un avanzamento ulteriore nelle relazionisindacali". Un tema da cui pero' non ha avuto le rispostesperate, tanto che a fine dibattito ha rimproverato la suainterlocutrice di essere stat "evasiva". (AGI)Pg1/Mau