Al via la campagna 'Fa' la cosa giusta' per difendere le api

(AGI) - Bastia Umbra, 2 ott. - E' partita ufficialmente da Fa'la cosa giusta! - Umbria la Campagna CooBEEration, iniziativainternazionale di sensibilizzazione e informazionesull'Apicoltura come Bene Comune, promossa da Felcos Umbria(Fondo di Enti Locali per la Cooperazione decentrata e loSviluppo umano sostenibile) e Apimed (Federazione Apicoltoridel Mediterraneo) nell'ambito del progetto triennaleMediterranean CooBEEration, co-finanziato dall'Unione Europea. I primi ad aderire alla Campagna CooBEEration e a fare daapripista al lungo viaggio della Campagna sono la RegioneUmbria, ANCI Umbria e il Comune di Foligno, a testimonianzadella sensibilita' del territorio sulle tematiche disalvaguardia

(AGI) - Bastia Umbra, 2 ott. - E' partita ufficialmente da Fa'la cosa giusta! - Umbria la Campagna CooBEEration, iniziativainternazionale di sensibilizzazione e informazionesull'Apicoltura come Bene Comune, promossa da Felcos Umbria(Fondo di Enti Locali per la Cooperazione decentrata e loSviluppo umano sostenibile) e Apimed (Federazione Apicoltoridel Mediterraneo) nell'ambito del progetto triennaleMediterranean CooBEEration, co-finanziato dall'Unione Europea. I primi ad aderire alla Campagna CooBEEration e a fare daapripista al lungo viaggio della Campagna sono la RegioneUmbria, ANCI Umbria e il Comune di Foligno, a testimonianzadella sensibilita' del territorio sulle tematiche disalvaguardia ambientale. Obiettivo della Campagna e' promuovere l'Apicoltura comeBene Comune Globale, proprio come acqua e suolo. Le api sono sentinelle della qualita' ambientale e garantidella biodiversita', garanzia di sopravvivenza del 90% dellespecie vegetali e della nostra stessa sicurezza alimentare,oltre che preziosa risorsa economica anche per i paesi in viadi sviluppo. ;oltissime specie di api sono a rischio,soprattutto a causa del degrado ambientale. Per questo laCampagna chiama tutti all'appello - cittadini, scuole,territori, istituzioni di ogni livello, agricoltori e glistessi apicoltori - affinche' mettano in campo azioni ecomportamenti virtuosi a difesa delle api per preservarle, intal modo, per le generazioni future. La Regione Umbria aderisce per prima alla Campagna epianifica le proprie iniziative a favore dell'apicoltura."Sposiamo questa Campagna con entusiasmo"- ha dichiaratoFernanda Cecchini, Assessore alle Politiche agricole eagroalimentari della Regione Umbria - "Confermiamo il nostroimpegno a favore dell'apicoltura come elemento fondamentale perlo sviluppo economico del nostro territorio e per il suo ruolostrategico nella tutela della biodiversita' e della sicurezzaalimentare". Anche l'Anci Umbria aderisce alla Campagna con convinzione,e si impegna a valorizzare l'Apicoltura come Bene Comune,esortando tutti i comuni italiani ad aderire alla Campagna: "IComuni umbri, cuore verde dell'Italia, diano per primil'esempio, diventando Comuni Bee-Friendly e dimostrando lapropria sensibilita' per le tematiche di salvaguardiaambientale", ha aggiunto Paolo Maurizio Talanti, Presidentedella Consulta "Ambiente e Energia" di ANCI Umbria. Primo comune Bee-Friendly e' proprio il Comune di Foligno,da anni gia' attivo e sensibile al ruolo strategicodell'apicoltura nel territorio. "Siamo particolarmenteorgogliosi di essere il primo comune italiano aderireufficialmente alla Campagna CooBEEration", ha dichiaratoGiovanni Patriarchi, Assessore allo Sviluppo Economico delComune di Foligno "del resto, il Comune di Foligno e FELCOSUmbria collaborano da anni sulle tematiche di valorizzazionedell'apicoltura". (AGI)Uba