Professioni: Toscana, prima legge e misure per sostenere settore

(AGI) - Firenze, 2 ott. - La valorizzazione del ruolo socialeed economico delle professioni e il sostegno all'ingresso deigiovani professionisti nel mondo del lavoro sono una priorita'per la Regione. Per questo, prima in Italia, la Toscana havarato una legge regionale, la 73 del 2008, cui si e'recentemente aggiunto il sostegno al Manifesto delleprofessioni intellettuali, preso a riferimento dallo stessoGoverno nazionale. L'interesse della Regione per il mondo delleprofessioni e' motivato dal ruolo chiave da queste svolto nellavita economica e sociale della regione e del paese, un ruoloche e' stato pero' pesantemente

(AGI) - Firenze, 2 ott. - La valorizzazione del ruolo socialeed economico delle professioni e il sostegno all'ingresso deigiovani professionisti nel mondo del lavoro sono una priorita'per la Regione. Per questo, prima in Italia, la Toscana havarato una legge regionale, la 73 del 2008, cui si e'recentemente aggiunto il sostegno al Manifesto delleprofessioni intellettuali, preso a riferimento dallo stessoGoverno nazionale. L'interesse della Regione per il mondo delleprofessioni e' motivato dal ruolo chiave da queste svolto nellavita economica e sociale della regione e del paese, un ruoloche e' stato pero' pesantemente ridimensionato dalla crisieconomica degli ultimi anni. Basti pensare che, in Toscana, gliiscritti ad Ordini e Collegi professionali alla fine del 2013erano 148.000, circa 39 professionisti ogni mille abitanti, 4in piu' della media nazionale. Questi dati, insieme al restodell'ampio ventaglio di strumenti messi in campo dalla Regionea favore del mondo delle professioni, sono stati illustrati nelcorso della giornata di lavoro organizzata oggi a Lucca dagliordini e dalle associazioni professionali della Toscana, dalconsigliere del presidente Rossi per il lavoro GianfrancoSimoncini. Simoncini ha inoltre informato di aver incontrato suquesti temi il sottosegretario allo Sviluppo economico SimonaVicari, che ne ha sottolineato l'importanza e che ha informatodi stare lavorando per un protocollo Regioni-Stato, che laToscana dovra' seguire per la Conferenza delle Regioni. Fra leiniziative piu' innovative previste dalla legge regionale, c'e'anche l'istituzione di un fondo di garanzia per sostenerel'accesso al credito di giovani professionisti o tirocinanti,iscritti ad Ord ini, Collegi o anche a prestatori d'opera conpartita Iva. Il fondo prevede la concessione di garanzie afavore di giovani professionisti e tirocinanti con l'obiettivodi creare migliori condizioni di accesso al credito econsentire l'avvio di nuove attivita' (studi professionalianche in forma associata), completare il percorso formativo,acquistare strumentazione informatica e agevolare l'ingressonel mondo del lavoro. (AGI)Red/Sep