Agricoltura: Rossi, se difendiamo il paesaggio la difendiamo

(AGI) - Firenze, 18 set. - "Stamani ho avuto una buona notizia,mi hanno detto che c'e' un vero e proprio boom di iscrizioni digiovani sia alla facolta' di Agraria che agli istituti tecnicidove si studia agricoltura. Io ho un sogno, che una nuovagenerazione di giovani possa tagliare questo traguardo e illavoro della terra. Per troppo tempo i giovani sono andativerso la ""City, e si e' pensato che per produrre ricchezzabastasse premere un bottone o spostare danaro da un paeseall'altro. Ora c'e' un'inversione di tendenza." Con questeparole il presidente della Regione Toscana

(AGI) - Firenze, 18 set. - "Stamani ho avuto una buona notizia,mi hanno detto che c'e' un vero e proprio boom di iscrizioni digiovani sia alla facolta' di Agraria che agli istituti tecnicidove si studia agricoltura. Io ho un sogno, che una nuovagenerazione di giovani possa tagliare questo traguardo e illavoro della terra. Per troppo tempo i giovani sono andativerso la ""City, e si e' pensato che per produrre ricchezzabastasse premere un bottone o spostare danaro da un paeseall'altro. Ora c'e' un'inversione di tendenza." Con questeparole il presidente della Regione Toscana ha inauguratostamani la quarta edizione di Expo Rurale alle Cascine diFirenze. "Noi - ha continuato Rossi - abbiamo il dovere moraleancor prima che giuridico di creare le condizioni per garantireai giovani il lavoro. Abbiamo dato un contributo con ilprogetto Giovanisi', con i bandi per i giovani, con lacreazione della "Banca della Terra", ora arriveranno i soldidel Programma di Sviluppo Rurale. Ma dobbiamo fare ancora dipiu'." Rossi ha poi toccato la questione del Pit, il piano diindirizzo territoriale. "So che ci sono polemiche - ha detto -ma incontrandoci troveremo le soluzioni. Ben vengano se ci sonoproposte di modifica, ma non rifaremo il Pit - ha precisato -dobbiamo coniugare paesaggio, lavoro e ambiente." Rossi hainvitato poi ad "abbassare i toni". "Non vogliamo danneggiarenessuno - ha ribadito - ma preparare il futuro di tantigiovani. Ne' - ha concluso - vogliamo tornare alla mezzadria.Conosco l'agricoltura anche per esperienza personale, so quantoe' cambiata, aggiornando le sue modalita' produttive. Ma se laToscana difende il suo bellissimo paesaggio, facendo si' cheresti Toscana e non diventi qualcos'altro, difende anchel'agricoltura". (AGI)Sep